L’agricoltura diverrà la chiave per ricostruire posti di lavoro

0
495
agricoltura

Grave crisi occupazionale dopo il Covid -19

Carlo Triarico, presidente dell’Associazione Agricoltura Biodinamica, ha lanciato un appello sul futuro dell’agroalimentare italiano, in una conferenza stampa streaming con la Stampa estera: “L’Italia è il primo paese agricolo europeo. Ha realizzato nel 2018, secondo Eurispes, il maggior valore aggiunto della produzione agricola UE (Italia 32,2 miliardi, Francia 32,1). Dato confermato nel 2019 secondo i dati Istat (Italia 31,9 miliardi, Francia 31,0).

Siamo i primi produttori dei principali prodotti ortofrutticoli, del maggior numero di produzioni tipiche e il leader mondiale dei prodotti biologici e biodinamici (questi totalizzano nel 2018 4 miliardi nel mercato interno e 2,2 miliardi di export). Se si ferma l’agroalimentare italiano è un colpo mortale per l’UE. Per questo serve immettere urgentemente, attraverso la conversione radicale della PAC, denaro in Italia a supporto del lavoro agricolo e della filiera virtuosa e solidale, garantendo la remunerazione degli agricoltori su piani di azione agroecologica.

Le aziende del biologico e biodinamico sono oggi in prima linea per garantire in continuità un’alimentazione adeguata e sana, nelle condizioni di precarietà e scarsità che l’epidemia detta all’intero del sistema agroalimentare. Lo saranno ancora più nella recessione che seguirà l’epidemia, quando l’agricoltura diverrà la chiave per ricostruire l’occupazione e la bioagricoltura sarà risorsa essenziale per la rinascita del modello agricolo italiano, immagine buona e sana d’Europa”.