La Lazio festeggia la vittoria nel derby, mentre la Roma caccia Di Francesco

0
89

Sono ore di sentimenti fortemente contrapposto a livello calcistico nella capitale. Ieri pomeriggio oltre 5.000 tifosi della Lazio hanno invaso il centro sportivo di Formello per ringraziare la squadra che ha demolito la Roma nel derby. Cori e canti di gioia, sfottò a raffica per i romanisti anche per l’eliminazione dalla Chamnpion’s League. Un pomeriggio di grande gioia, tra i più osannati gli autori dei tre goal nel derby, Immobile, Cataldi e Caicedo. Quest’ultimo anche per l’ironico commento sui social subito dopo l’eliminazione della Roma da parte del Porto.

A chilometri di distanza, nelle stanze di Trigoria, si decideva invece il destino dell’allenatore giallorosso Eusebio Di Francesco. Che la Roma ha messo alla porta, ritenendolo l’unico colpevole della fallimentare stagione giallorossa. Un alibi che appare ingiustificato, errori ne sono stati commessi a livello dirigenziale, ad iniziare da una campagna acquisti non all’altezza delle rivali in campionato. Sta per tornare sulla panchina della Roma quel Claudio Ranieri che allenò i giallorossi dal 2009 al 2011. A lui il compito non facile di evitare che la fallimentare stagione della Roma non divenga tragica, centrando almeno il quarto posto.