Giovanni Cena: gli studenti la pipì dove la fanno?

0
531
popì

Abbiamo seguito le vicende che hanno riguardato l’Istituto Giovanni Cena., non risparmiando tra l’altro le giuste critiche agli attori. Abbiamo ancora le orecchie che rimbombano per i delicati commenti che il sindaco ha rivolto al dirigente scolastico con l’intento di alleggerire, ne siamo sicuri, perché di più non si potrebbe, la figura barbina della sua squadra alle prese con improbabili tende dentro le quali i ragazzi avrebbero dovuto cominciare le scuole. Alla fine della lite, abbandonata l’idea delle tende che dovevano essere smontate ma non lo sono state, non si sa mai, la scuola è iniziata. Questo è il secondo giorno, nelle stesse aule chiuse a marzo, con la mascherina da tenere fissa. Non si è capito però, se qualcuno degli scienziati preposti abbia stabilito che la pipì si debba fare nella mascherina! E si, perché i bagni sono fuori uso e non si può pensare di assistere ad un nuovo rimpallo di responsabilità dopo che per due giorni, ragazze e ragazzi non hanno potuto usarli. Il comitato dei genitori farà una Pec e probabilnente verrà prodotto anche un esposto ai Carabinieri. Nessuno si è  accorto che i bagni dell’intero secondo piano non funzionavano? Ma che ci state a fare? Tornate a casa.

Toni Moretti