Frecce Tricolori, non sparate numeri a caso

0
605

Non amiamo imbarcarci in polemiche capziose.Ma quando capita di leggere commenti sui social ed articoli sul web che sembrano lontani dalla realtà, beh è difficile non avere voglia di intervenire. La storia è molto semplice, sui social è iniziato il balletto delle cifre da parte di coloro che pensano che la vita scorra sui web e sia solo una gigantesca tastiera. Ne stiamo leggendo di tutti i colori, c’è chi giura che a Ladispoli per l’Air Show siano arrivate mezzo milione di persone, chi si batte il petto affermando che erano di meno, alcuni mass media hanno diffuso la notizia che per assistere alle Frecce Tricolori sarebbero convenuti lungo tutto il lungomare, da torre Flavia a Marina di Palo, al massimo 35 mila persone. Consentiteci, ma sono tutte illazioni.

Ragionando seriamente per non macchiare una festa di popolo meravigliosa quale è stato l’Air Show a Ladispoli, appare evidente che entrambe le cifre, sia lo spropositato mezzo milione che il risicato 35 mila, siano inverosimili.

Cinquecentomila visitatori Ladispoli non avrebbe potuto accoglierli, manca proprio lo spazio vitale per avere nelle strade e nelle piazze un così ingente numero di persone. Chi dice mezzo milione ha scambiato Ladispoli per Central Park.

Parimenti, è poco credibile anche la cifra di 35 mila persone ad assistere allo spettacolo delle Frecce Tricolori per un semplice calcolo sulla densità abitativa.

A Ladispoli ci sono circa 45 mila residenti, aggiungiamoci le migliaia di romani che arrivano nei fine settimana estivi e tanti cittadini di Cerveteri e città limitrofe accorsi per assistere allo spettacolo. E’ matematicamente impossibile la stima di 35 mila spettatori, era sufficiente osservare come fossero gremite le spiagge e le piazze, quante gente fosse affacciata sui balconi o perfino arrampicata sui tetti dei palazzi per comprendere che è un calcolo difettato. Sinceramente non abbiamo contato uno ad uno gli spettatori, e poco ci interessava farlo, ma crediamo vivamente che il calcolo approssimativo di coloro che hanno alzato la testa al cielo al passaggio della Pattuglia Acrobatica Nazionale non si distanziasse poi tanto dai 100 mila spettatori diffusi dalla stampa come numero convenzionale. Poi, se fossero 101 mila o 90 mila, ma è così importante?