Domenica 300 atleti invaderanno Cerveteri per il trofeo di ginnastica artistica

0
420

 Domenica 17 febbraio 2019, alle ore 9,30, presso l’Impianto Valcanneto Pallone Geodetico, in viale A. Scarlatti 44 a Cerveteri (RM), si terrà la prima gara del Trofeo di ginnastica artistica “Gym US ACLI” per le categorie “pulcine”, “allieve” e “junior” del settore femminile. L’evento è organizzato dall’Unione Sportiva delle ACLI di Roma e Provincia.

Alla gara parteciperanno 14 società con 305 bambine e ragazze, fra cui 100 giovanissime “pulcine”, nate fra il 2012 e il 2015. Insieme alle più piccole, gareggiano le “allieve” (nate nel 2006-2007) e la categoria più grande delle “junior” (nate a partire del 2005). Alla fine della gara si terrà una premiazione per squadra. Ogni prova individuale riceverà un punteggio che andrà a sommarsi a quello del proprio gruppo, ma non saranno stilate classifiche individuali. Tutte le partecipanti riceveranno una medaglia di partecipazione.

Con la prova del 17 febbraio prosegue il Trofeo Gym, iniziato lo scorso 3 febbraio con la partecipazione di 310 ragazze delle categorie “giovani” (nata fra il 2010 e il 2011) e “ragazze” (2009 e 2008). Il Trofeo Gym continuerà il 17 e 31 marzo con le seconde prove, che si terranno a Roma al Palatorrino (Via Fiume Giallo, 47).

“Siamo felici di vedere con quanto entusiasmo bambine così piccole si appassionino ad una disciplina tanto impegnativa – dichiara LUCA SERANGELI, presidente di US ACLI ROMA –  Da sempre, uno degli obbiettivi di US ACLI è educare i bambini ad amare lo sport sin dai primi anni. In più, con questo trofeo, scoprono anche l’importanza di lavorare in squadra, in armonia con le loro compagne, confermando il valore inclusivo dello sport.”

“È una bella sorpresa vedere tanta partecipazione, – commenta CARLOTTA FERRI, responsabile per la Ginnastica Artistica di US ACLI ROMA – il modo in cui queste bambine si approcciano alla ginnastica artistica. Sono principianti che si confrontano con la loro prima gara, anche se hanno un po’ paura – le più piccole hanno tre anni! Vogliamo assicurarci che per loro sia una bella esperienza, per questo tutte ricevono una medaglia di partecipazione. Tutto per metterle a loro agio”.