Comune di Bracciano: una mozione contro il Green Pass

0
1161

Sono sempre di più (e più uniti) i cittadini consapevoli

Il Coordinamento Libera Tuscia (liberatuscia@protonmail.com) dei cittadini di Bracciano, Anguillara Sabazia, Trevignano Romano e Manziana ad aprile aveva inviato ai rispettivi consigli comunali la richiesta di adottare una mozione per l’abolizione delle certificazioni verdi Covid-19 a seguito della cessazione dello Stato di Emergenza, prendendo esempio da quanto avvenuto al comune di Bassano del Grappa.

Nella giornata di lunedì 30 maggio, tale mozione è stata presentata al Consiglio Comunale di Bracciano da Enrica Bonaccioli, consigliera di minoranza, eletta con la lista civica “un passo avanti per Bracciano”.

Il discorso introduttivo della consigliera ha suscitato un applauso fragoroso ed emozionato da parte dei rappresentanti del Coordinamento presenti nell’aula consiliare. Con 10 voti contrari, il raggruppamento di maggioranza ha votato a sfavore della mozione (a fronte dei 5 voti favorevoli dei consiglieri di minoranza) confermando di voler seguire acriticamente le linee di governo nonostante ormai la narrazione dei fatti sia sempre più solidale con la sofferenza dei cittadini e con il disagio sociale arrecato da una simile misura sproporzionata.

Per il Coordinamento è stato tuttavia un grande successo, perché l’aula era gremita – e questo dimostra che sta crescendo sempre di più il numero delle persone che non accettano passivamente questo stato di cose – ma anche composta ed educata – in barba a quanti vorrebbero il popolo dei no green pass come un’orda di violenti e facinorosi. Una cosa è sicura: il calore e l’energia proveniente dagli applausi emozionati e l’alzata di mano simbolica di tutti i rappresentanti del Coordinamento al momento della votazione, difficilmente saranno dimenticati dal Sindaco Marco Crocicchi e dai consiglieri di maggioranza.

Coordinamento Libera Tuscia