CERVETERI, VIABILITÀ SOTTO ACCUSA

0
193

ALLAGAMENTI, BUCHE SULL’ASFALTO E CANTIERI: PROTESTANO AUTOMOBILISTI E COMMERCIANTI.

Allagamenti, buche, cantieri. Il maltempo a Cerveteri ha messo a nudo le criticità di molte zone. Veri e proprio crateri persino sulle arterie più trafficate come la via Settevene Palo che conduce al centro urbano. Una strada ridotta a brandelli. Disastrose le condizioni di via Madonna dei Canneti, una consolare divenuta fondamentale in seguito al cantiere relativo alla rotatoria avviato tra via Chirieletti e via Settevene Palo. Chi dalla statale o dall’uscita della A-12 va verso il centro, necessariamente deve transitare da questa strada sommersa d’acqua nei giorni di pioggia. Per i residenti è impossibile camminare a piedi per raggiungere le case. Disagi segnalati anche in via Fontana Morella, ancora più trafficata per la realizzazione del rondò, lavori che per altro non procedono a passo spedito per la disperazione dei commercianti della zona. «Ci dicano chiaramente che vogliono la nostra chiusura. Non manca poi così tanto».

Rocco Morgante gestisce una tabaccheria in via Chirieletti. Non è una zona accessibile da svariate settimane. Prima lo slittamento dei lavori, poi il maltempo ora i ritardi. «Il problema non riguarda solo la mia attività – aggiunge – qui ci sono ristoranti, bar, negozi di vario genere. Non riusciamo a comprendere come sia possibile che non venga lasciata almeno una corsia su via Chirieletti. Non abbiamo più clienti da oltre un mese, siamo isolati».

Le frazioni attendono da anni un progetto di manutenzione straordinaria. Campo di Mare e Cerenova in primis, anche se qui in settimana, tempo permettendo, dovrebbe partire un piano nei punti critici come via Pietro Alfani, piazza Caputo e piazza Fagnani. «Dovremmo riuscire ad attivarci anche in altre aree», rassicura l’assessore ai Lavori pubblici, Matteo Luchetti. Impercorribile via di Ceri nell’omonima frazione così come via Caere Vetus e via Cales a Cerenova. I cittadini hanno lamentato la mancata manutenzione delle strade, scenario aggravato dalla presenza dei rifiuti che hanno formato un effetto tappo non consentendo all’acqua piovana di defluire. Off limits via della Necropoli all’incrocio con via della Mortella in prossimità del ponte della Cornacchiola.