CERVETERI, TRAFFICO SEMPRE IN TILT TRA VIA FONTANA MORELLA E VIA AURELIA

0
447

A LADISPOLI AUTOMOBILISTI IMBOTTIGLIATI ALL’INGRESSO NORD.

Il caos viabilità è all’ordine del giorno. Tra Ladispoli e Cerveteri sono diversi i punti sensibili sui quali le istituzioni sono chiamate ora a metter mano, o almeno dovrebbero. Cronico il disagio riscontrato all’ingresso nord di Ladispoli. Specialmente nelle ore serali, al rientro dei pendolari dalle fatiche lavorative, si crea un effetto ad imbuto in direzione del centro sulla Settevene Palo perché decine e decine di clienti del McDonald’s si incolonnano per poter entrare nell’area dell’attività commerciale.

Spesso è un incubo non solo per gli automobilisti che restano imbottigliati, ma anche per gli autisti dei pullman della linea urbana che non riescono a transitare se non a fatica. E si spazientiscono i passeggeri a bordo. Un problema in più naturalmente per un eventuale passaggio di un’ambulanza o di un mezzo dei vigili del fuoco.

I cittadini da tempo invocano una soluzione anche perché in alcuni periodi, ad esempio nella stagione estiva, lo scenario è destinato pure a peggiorare poiché quella è l’unica strada di passaggio, non esistono altre entrate per raggiungere sia il McDrive che l’auditorium “Massimo Freccia” ancora sottoposto ai lavori di ristrutturazione. L’idea delle istituzioni locali era quella di poter creare un ingresso nuovo dalla via Aurelia per sbucare prima del pit e dell’area artigianale. Al momento però non ci sono novità, come confermato dall’assessore ai Lavori pubblici, Veronica De Santis.

A Cerveteri il tema attuale è il congestionamento tra la via Aurelia e via Fontana Morella nei pressi della Cantina sociale dove è stato aperto il nuovo centro commerciale Orizzonte. L’opposizione torna ad evidenziare il forte disagio. «L’altra mattina alle ore 11,50 – scrive il consigliere comunale Lamberto Ramazzotti – via Fontana Morella in direzione del mare verso il mare era in tilt in prossimità della via Aurelia. Gli automobilisti bisticciavano per guadagnare l’accesso del nuovo centro commerciale ma c’è da dire poi che il semaforo verde dura pochi minuti. Bisognava prevedere una soluzione immaginando quello che sarebbe potuto accadere». Urgono interventi e nel 2023 avverrà pure il trasferimento della Polizia locale dagli uffici di via Friuli. Quindi l’area registrerà pure l’entrata e l’uscita delle varie pattuglie in servizio.

Proseguendo il viaggio su via Fontana Morella verso Ladispoli, si nota come l’arteria si stia sfaldando, in prossimità di vari incroci. Specialmente nelle ore serali i conducenti di auto e moto rischiano grosso. In più vengono segnalati continui attraversamenti di cinghiali che ormai da tempo si sono insediati nei sentieri della palude di Torre Flavia ma sono anche richiamati dal degrado delle frazioni di Campo di Mare e Cerenova e spesso vengono notati a passeggio sul lungomare e vicino alle abitazioni. Un altro problema sicuramente da affrontare.

Non solo strade dissestate, traffico e cinghiali, a Cerveteri c’è pure la questione delle radici da rimuovere. Radici e nuovo piano viabilità. In via Chirieletti, a poca distanza da via Settevene Palo e dalla rotatoria tanto discussa, non mancano le polemiche dei residenti. Su questo tema risponde l’assessore ai Lavori pubblici. «Lì c’è da realizzare una variante al rondò – spiega Matteo Luchetti – e abbiamo già dato incarico al progettista e siamo in attesa che sia pronto. In primis deve essere potenziata la fognatura a valle della rotonda per scongiurare nuovi allagamenti. Poi è necessario sistemare via Chirieletti compresa la sostituzione dei pini con altre alberature. Naturalmente le radici andranno tolte». Restando in via Chirieletti, è ormai in rampa di lancio un nuovo piano di collegamento con lo stadio Galli. «Verrà allungato il ciglio stradale – prosegue Luchetti – con un percorso ciclopedonale fino a via delle Lega in previsione del progetto relativo alla Lidl». Si tratta di un ampliamento commerciale in cambio di una rotatoria, l’ennesima, una pista ciclabile, un’area per lo sport e una per i cani e rispettivi padroni. I privati si impegneranno, in base sempre all’accordo comunque contestato dalle forze di opposizione in aula consiliare, a creare un nuovo accesso all’istituto Enrico Mattei. I lavori saranno a zero spese per la casse comunali. Il percorso per gli amanti delle due ruote proseguirà verso via Passo di Palo quasi fino all’impianto Galli, svoltando in direzione del plesso scolastico della Giovanni Cena. In più a beneficiarne saranno i residenti del quartiere grazie ad un giardino attrezzato per gli amici a quattro zampe ed un’altra area apposita per chi avrà voglia di cimentarsi nello sport all’aperto.