Cerveteri pareggia ma resta primo in classifica

0
445

Il San Lorenzo passa al Galli poi capitan Paraschiv con una punizione magistrale scaccia via le paure.

Secondo pareggio consecutivo per il Città di Cerveteri. Un punto, quello ottenuto in casa contro il San Lorenzo, che consente però agli uomini di Cotroneo di restare in testa al campionato seppur in compagnia del Ronciglione United. Ci pensa capitan Paraschiv a scacciare le paure quando al 38’ del primo tempo con una pennellata su punizione riesce a trovare il pareggio.

Bel match al Galli. Cotroneo manda in campo Ulissi tra i pali, difesa a 4 con Giancecchi a destra, Amendola a sinistra e con i due centrali Tabirri e Zappellini. In mediano Polito e D’Amelio con Coda e Paraschiv esterni e Angelucci dietro a bomber Spanò.

I padroni di casa partono forte e al 13’ vanno vicinissimi alla rete del vantaggio con D’Amelio che calcia da posizione centrale e coglie in pieno la traversa. E’ un sussulto che provoca agitazione nella retroguardia ospite. Al 23’ Giancecchi scatta via sulla destra effettua un cross preciso dentro l’area di rigore ma l’arbitro Sgro di Albano sfortunatamente è posizionato male sul campo e tocca involontariamente la sfera quel tanto da disorientare gli attaccanti verdeazzurri. Al 24′ arriva il gol che non t’aspetti. Il San Lorenzo si affaccia minacciosamente dalle parti di Ulissi e una palla apparentemente innocua viene deviata da Tabirri che nel tentativo di anticipare Montepaone tocca in modo sfortunato nella porta difesa dal suo compagno Ulissi. Il vantaggio galvanizza il San Lorenzo che soltanto due minuti più tardi sfiora il raddoppio con Goretti che con un colpo di testa su calcio d’angolo non riesce ad inquadrare il bersaglio. Al 28’ Paraschiv semina il panico sull’out di destra e tenta la conclusione senza fortuna. Al 33’ Polito sguscia via dalla marcatura di due avversari serve Spanò dentro l’area di rigore ma non riesce ad impattare il pallone. E’ il preludio per il pari che arriva al 38’ minuto. Paraschiv viene steso poco prima dell’area di rigore e lui stesso si incarica di battere la punizione. Il suo mancino è perfetto e nulla può il portiere Barbabella. Il Cerveteri, pur non essendo brillante nella costruzione del gioco come in altre occasioni, da la sensazione di poter fare male alla retroguardia ospite ma concede anche qualcosa. Ulissi resta sempre concentrato sui timidi affondi della formazione di Goretti.

Avvio vivace nella ripresa. Tabirri non ce la fa in seguito ad una pallonata reicevuta e viene sostituito con Giustini. Qualche passaggio sbagliato da parte dei verdeazzurri ma al 9’ l’occasione è ghiotta per Paraschiv che sempre dalla destra si smarca lasciando partire un tiro a giro disinnescato da Barbabella con una parata miracolosa. Da quel momento si chiudono gli spazi da ambedue le parte e gli allenatori iniziano la girandola delle sostituzioni. Mister Cotroneo toglie Coda inserendo Peluso, con Angelucci dirottato sulla fascia sinistra. Al 20’ azione degna di nota del Città di Cerveteri con Polito che serve in area Spanò ma il 9 di Cotroneo non riesce per un soffio a raggiungere la sfera. Esce anche Spanò dal campo (al suo posto Chesne), sostituito anche Amendola, entra Morlando. La partita però si spegne a poco a poco e nessuna delle due squadre riesce a mettere la zampata finale. Il tecnico cerveterano guarda il bicchiere mezzo pieno. “E’ vero – dice Carlo Cotroneo – abbiamo fatto qualche errore nei disimpegni ma alla fine siamo noi a recriminare. Abbiamo creato diverse palle gol, specie nel primo tempo e ricordiamoci che il San Lorenzo è un’ottima squadra con 4-5 giocatori di assoluto livello. Eravamo magari un po’ stanchi per il turno infrasettimanale della Coppa Lazio, ma sono contento complessivamente della prestazione. E poi questi ragazzi non sono abituati ad affrontare gli avversari da primi in classifica. Domenica andremo a far visita a Montalto. D’obbligo mantenere la concentrazione altissima e pensare a fare bene. Sono fiducioso”. Tra gli uomini più positivi del Città senz’altro Antonio Polito, grande la sua generosità in mezzo al campo. “Ce l’abbiamo messa tutta domenica – spiega il centrocampista – ma non siamo riusciti a portare a casa la vittoria. Era una giornata molto calda e ormai le squadre ci conoscono. Per quello non abbiamo giocato magari come in altre occasioni, gli avversari ora ci aspettano e non è così facile trovare spazi. Ora testa a Montalto, giocheremo di pomeriggio. Noi siamo abituati ad allenarci a quell’ora dobbiamo mantenere alta la concentrazione e cercare di fare subito risultato”.

CITTA DI CERVETERI-SAN LORENZO 1-1

Cerveteri: Ulissi, Giancecchi, Amendola (35’s.t. Morlando), Tabirri (1’s.t. Giustini), Zappellini, D’Amelio, Coda (17’s.t. Peluso), Polito, Spano (25’s.t. Chesne), Paraschiv, Angelucci. A disp. Rasicci, Sarigu, Rossi. All. Cotroneo

San Lorenzo: Barbabella, Andrianbelo, Zappitelli (34’ s.t. Crosta), Morbidelli, Tersigni, Bernardini, Dimarelli, Goretti (20’ s.t. Federici), Montepaone (16’s.t. Illiano), Materazzo, Di Gennaro. A disp. Equitami, Benella, Malinconico. All. Goretti

Arbitro: Sgrò di Albano Laziale

Reti: 24’p.t. aut.Tabirri (S), 38’p.t. Paraschiv (C)

Ammoniti: Giancecchi, Amendola, Tabirri (C), Andrianbelo, Bernardini, Materazzo (S)