Arrestato per spaccio gestore di un bar di Santa Marinella

0
377

Nel pomeriggio di ieri, nell’ambito di servizi predisposti dal Dirigente del Commissariato di Pubblica Sicurezza dr. Nicola Regna finalizzati a controlli generali ed integrati degli esercizi commerciali personale della Squadra di Polizia Giudiziaria e dell’Ufficio Volanti ha proceduto all’arresto in flagranza di un 37enne di origini siciliane, ma residente da anni a di Civitavecchia, titolare di un bar ubicato nel comune di Santa Marinella, resosi responsabile di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.Gli Agenti, poco dopo le 18 accedevano al locale, gestito dall’uomo, che al momento si trovava all’interno, e che, alla vista dei poliziotti, nervosamente, tentava di raggiungere il retro del bancone , infilandosi ripetutamente le mani in tasca come se volesse liberarsi di qualcosa. Gli agenti, insospettiti da tale comportamento procedevano al  controllo durante il quale l’uomo evidenziava un comportamento ancora più agitato. Pertanto gli operanti approfondivano il controllo di Polizia rinvenendo, abilmente occultati all’interno di una delle tasche dei pantaloni un “panetto” di 50 grammi di hashish. Considerando lo stupefacente rinvenuto indosso all’uomo, gli Agenti estendevano il controllo anche al resto del locale, rinvenendo all’interno di una scatola di cartone, nascosta sotto il bancone e coperta da un panno da cucina, un’altra tavoletta di hashish di grammi 100. Durante la perquisizione venivano inoltre rinvenuti, all’interno di un cassetto del bancone, un coltello a serramanico della lunghezza di 15 cm utilizzato per il taglio dello stupefacente ed un taglierino con la lama annerita dal taglio della sostanza. Dopo le formalità di rito l’uomo, con svariati precedenti di Polizia, tra i quali lo spaccio ed traffico di sostanze stupefacenti, veniva tradotto presso la Casa Circondariale di Civitavecchia a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. Inoltre, sempre nella giornata di ieri, personale dell’Ufficio Volanti del Commissariato di Polizia di Civitavecchia, durante i servizi di controllo del territorio, volti alla prevenzione dei reati, soprattutto di natura predatoria, hanno proceduto alla denuncia in stato di libertà di due giovani civitavecchiesi per ricettazione di attrezzi agricoli.