Apre ad Anguillara Sabazia la Banca del Tempo

0
861
Sabato 10 marzo   re 11,00 apre ad Anguillara Sabazia la Banca del Tempo.

La banca del tempo è un “luogo” nel quale si recupera l’abitudine ormai perduta di aiuto tipico dei rapporti di buon vicinato ed è organizzata come un istituto di credito in cui le transazioni sono basate sulla circolazione del tempo, anziché del denaro. La più grande differenza è che non si maturano mai interessi né in passivo né in negativo! L’unico obbligo che si ha è il pareggiamento del conto, ovvero dare la stessa quantità di ore di cui abbiamo usufruito.
Questa amministrazione vuole consegnare un ulteriore strumento  ai cittadini che abbiano necessità di competenze o semplice sostegno a costo zero.
La banca del tempo, non é però soltanto scambio di aiuto e mestieri ma utilizza anche corsi, seminari e quant’altro per realizzare momenti di condivisione, compartecipazione, creazione e, cosa importante, autofinanziamento.
Perché “aprire un conto” alla Banca del Tempo:
nella Banca del Tempo il valore delle attività barattate corrisponde alle ore impiegate per realizzarle e la regola è associare l’utilità con il piacere. Chiunque può aderire ad una banca del tempo, poiché ognuno ha le potenzialità per offrire qualcosa di utile ad altri e tutti hanno bisogno di qualcosa. Inoltre chi non può dare nulla, come ad esempio alcuni anziani o persone fragili, può usufruire di un conto comune dove confluiscono le ore cumulate dalla banca con corsi, conferenze ecc.
Non è difficile immaginare l’ampia scelta di possibilità di scambi che si apre grazie ad una organizzazione di intermediazione che permette scambi indiretti sulla base della reciprocità, (quindi non solo della bilateralità come nel baratto) e differiti nel tempo, poiché si da quando si può e si riceve quando si vuole.
Si offrono e contemporaneamente si ricevono ore di compagnia trovando persone che hanno i nostri stessi gusti.
Chiunque in una banca del tempo porta dei valori, delle potenzialità, virtù, competenze, annullandosi così le differenze fra giovane e anziano, ricco e povero, comunitario ed extracomunitario, disabile e normodotato, infatti ognuno può portare qualcosa, e tutte le prestazioni hanno lo stesso valore, ovvero 1 ora.
Un altro vantaggio della banca del tempo è che gli operatori organizzano riunioni, incontri, corsi e quant’altro tra tutti i correntisti che desiderano partecipare a queste iniziative, sia offrendo contributi fattivi alla loro realizzazione, sia semplicemente godendone (“pareggeranno il conto” in altri modi).
Lo sportello della Banca del tempo avrà la sua sede all’Avis, Largo dei Donatori.
Vi aspettiamo per inaugurare insieme questo incredibile strumento di sostegno ed aiuto che darà ad ognuno la possibilità di gestire il proprio tempo come un vero capitale.