A LADISPOLI IL CENTRO ANZIANI TORNA ALLA VITA

0
294

SODDISFATTA LA PRESIDENTE LIVIANA MONTALDI: «ORA POSSIAMO RIPROGRAMMARE LE NOSTRE ATTIVITÀ»

«Siamo tornati alla vita». Un passaggio di testimone simbolico e importante: il centro anziani a Ladispoli alla fine torna agli anziani. Liviana Montaldi lo gestisce ormai da tanti anni. La struttura conta oltre 300 iscritti ed è un punto di riferimento per il quartiere residenziale Messico, non solo. Prima la chiusura forzata per la pandemia, poi in primavera si è anche trasformato in un centro vaccinale: in totale sono state somministrate da maggio ad ottobre più di 40mila dosi. Una imponente macchina organizzativa in sinergia tra Comune, Regione, Asl Rm 4, Protezione civile comunale di Ladispoli e una miriade di altre associazioni del litorale nord (volontari del Gruppo Tuscia Ordine di Malta, protezione civile Avalon, Assovoce e gli stessi volontari del centro anziani), coordinati da Salvatore Zingale, responsabile operativo Protezione civile e Pasquale Raia, delegato alla Sanità che hanno collaborato al progetto scandendo ogni giorno, senza mai una sosta, i vari appuntamenti. Alla fine domenica la cerimonia di rito per il classico passaggio di consegne, con i “camici bianchi” di Medicina generale dell’azienda sanitaria che si sono esposti attraverso una lettera battendo le mani ai protagonisti del piano di sicurezza ladispolano.

Ora l’edificio di via Trapani potrà tornare ad ospitare nuovamente i pensionati di Ladispoli. Corsi di ginnastica, balli di valzer e liscio e partite a briscola e scopone: gli anziani si riapproprieranno del loro spazio. Alessandro Grando, come promesso ha riconsegnato l’altra mattina le chiavi alla presidente. «Siamo molto contenti di tornare alla normalità, – spiega Liviana Montaldi – ringraziamo naturalmente il sindaco e chi ha lavorato al progetto. Ora è tempo di riprogrammare le nostre attività partendo dai corsi di ginnastica posturale, proseguendo con la scuola di ballo la mattina mentre il pomeriggio i nostri tesserati potranno giocare a carte. Pensiamo di lanciare pure un corso informatico grazie ai computer che rimarranno qui. Avremo a disposizione anche il parcheggio esterno utilizzato in tutti questi mesi dagli utenti venuti nel centro per vaccinarsi».

Nei giorni scorsi l’annuncio era stato dato dal sindaco. «Le chiavi le riconsegneremo ai responsabili del centro anziani – è il suo commento – che potrà così tornare a svolgere la propria attività di aggregazione nel massimo rispetto delle regole naturalmente. Il bilancio dell’hub è stato positivo e abbiamo offerto un contributo fondamentale alla campagna vaccinale in corso che ha visto anche molti villeggianti e residenti dei comuni limitrofi approfittare dal presidio allestito a Ladispoli, preso come modello regionale per la sua funzionalità».

I nonnini tanto affezionati alla loro sede sono stati già avvisati. «Hanno capito naturalmente la situazione – aggiunge Montaldi – e si sono sin da subito messi a disposizione rinunciando ai propri corsi giornalieri. Non vedono l’ora di riprendere, ci siamo accorti ancor di più quanto sia importante questo centro anziani. È mancato a tutti, ci sono giunti messaggi di affetto e stima in tutti questi mesi complicati. È arrivato il momento di voltare pagina: c’è una gran voglia di tornare ai nostri impegni. In questi giorni inizieremo a studiare il calendario».