Processo Cerveteri: assoluzione per Ramazzotti, prescrizione per Ciogli

0
401

Dopo oltre 3 ore i giudici hanno emesso la sentenza nella vicenda della tentata concussione: l’attuale consigliere Lamberto Ramazzotti e l’ex dirigente comunale Franco Granata assolti con formula piena. Per l’ex sindaco Gino Ciogli e l’ex consigliere comunale Antonio Galosi è arrivata la prescrizione.

 

Piena assoluzione per Lamberto Ramazzotti e Franco Granata, prescrizione per Gino Ciogli e Antonio Galosi. E’ arrivata ieri in serata, dopo oltre 3 ore di riunione in Camera di consiglio, la sentenza relativa al processo di Cerveteri per “tentata concussione”. Il giudice di Civitavecchia, Antonella Capri, ha accolto per intero le richieste avanzate dal pm Alessandro Gentile sull’attuale consigliere comunale Ramazzotti “perché il fatto non sussiste” mentre per Gino Ciogli, ex sindaco dal 2008 al 2011, ha accolto solo la prescrizione. Anche per Galosi, ex consigliere comunale Pd accordata la prescrizione mentre per Franco Granata, ex dirigente all’Urbanistica, assoluzione piena (il magistrato aveva chiesto la prescrizione nella sua lunga requisitoria del 14 novembre scorso) dal reato contestato: “falso in atto pubblico”. L’inchiesta partì per vicende legate al 2008 e 2009, dopo l’esposto dei fratelli Tidu che a quell’epoca avevano avanzato in Comune la richiesta per un permesso edilizio in via Passo di Palo. La magistratura inizialmente aveva ipotizzato un malaffare e cioè che il piano si sarebbe sbloccato solo in cambio di una tangente. A febbraio 2014 il gup di Civitavecchia, Raffaella De Pasquale, accolse le richieste dei pm, Lorenzo Del Giudice ed Alessandro Gentile, rinviando a giudizio tutti e cinque (il quinto è Raffaele Autullo, ex assessore all’Urbanistica di Ladispoli deceduto in seguito ad un malore nell’estate del 2018). Fino all’epilogo di ieri. Arrivano le prime reazioni. “Sono stato assolto con formula piena, perché il fatto non sussiste dal Tribunale di Civitavecchia su denuncia dei fratelli Tidu. Dopo 8 anni di causa, la verità è venuta a galla. Un pm serio, dei giudici onesti e preparati ma soprattutto un grandissimo avvocato Fabrizio Lungarini, con preparazione, capacità e bravura ha smontato tutte le calunnie ed infamità. Oggi torno a credere nella giustizia, nessuno potrà restituirmi le sofferenze, il dolore, ma. Certamente tutti quelli che hanno partecipato a dire il falso solo per farmi male, pagheranno in sede penale e civile. Non cerco vendetta peró chi fa gratuitamente del male deve pagare”, affida un commento a caldo alla propria pagina Fb il consigliere Lamberto Ramazzotti ed ex sindaco di Cerveteri dal 93 al 97.