Pomezia e Valle del Tevere oggi si giocano la promozione in Serie D

0
323
Pomezia Calcio

Due compagini del Lazio potrebbero raggiungere il Ladispoli nel Girone G della Serie D della prossima stagione.Dai play off nazionali del campionato di Eccellenza sono arrivate in finale infatti il Pomezia e la Valle del Tevere che si preparano oggi e domenica 9 giugno agli spareggi promozione. Il Pomezia giocherà la gara di andata in casa contro il Mestre, avversario difficile ma non impossibile da superare. A Pomezia cresce di ora in ora l’attesa per questa gara, fischio di inizio alle ore 15,30, i ragazzi allenati da Bussi avranno il sostegno di tutta la città.

La Valle del Tevere

In trasferta invece la Valle del Tevere sul campo del Progresso di Castel Maggiore di Bologna, sempre alle ore 15,30. Ritorno tra una settimana a Forano allo stesso orario. Anche nella cittadina sabina i tifosi sono in fibrillazione, l’ipotesi di passaggio in Serie D entusiasma l’intera zona, gli emiliani sono una squadra molto forte, servirà l’ennesimo miracolo ai giocatori di Scaricamazza.

Chiaramente tifiamo per le due squadre laziali che, se promosse, si andrebbero ad aggiungere al plotone di compagini del Girone G della Serie D dove è inserito il Ladispoli e dove si potrebbero avere problemi di abbondanza. Della nostra regione dovrebbero essere iscritte Trastevere, Cassino, Monterosi, Latina, Artena, Aprilia, Albalonga, Atletico Fregene, Calcio Flaminia, Ladispoli, Ostia Mare, Tor Sapienza, Nuova Florida. Con Pomezia e Valle del Tevere si arriverebbe a 15 società del Lazio. Per completare il Girone G sarebbe necessario inserire anche club presumibilmente della Sardegna, attualmente ci sono Sassari Latte Dolce, Lanusei se non sarà ripescato, Calcio Budoni, Torres, Muravera.

Resta da capire come sarebbe eventualmente completato il Girone e se sarà ancora adottata la formula a 20 squadre. Tutto questo discorso è ovviamente soggetto ad eventuali ripescaggi in Serie C da parte della Lega Nazionale Dilettanti e fallimenti che purtroppo in estate non mancano mai.  Ne sapremo di più nelle prossime settimane.