“Non esiste il Movimento di Grillo a Cerveteri”

0
937

Intervista esclusiva ad Attilio Tomasino, esponente di spicco di Futuro 5 StelleNel variegato mondo che ruota attorno al Movimento 5 Stelle, stanno sorgendo anche nel nostro territorio dei gruppi che fanno riferimento a Beppe Grillo, pur non avendo la titolarità del simbolo. Come nel nostro litorale dove è nata Cerveteri Futuro 5 Stelle che da tempo ha avviato una serie di incontri con i cittadini, propedeutici alle imminenti elezioni comunali. Abbiamo intervistato Attilio Tomasino, esponente di spicco di  Cerveteri Futuro 5 Stelle, per conoscere progetti e strategie del movimento.

Come è nata l’idea di creare un gruppo che si ispira agli ideali del Movimento 5 stelle ma non ha il simbolo ufficiale? Non c’è il rischio di sovrapposizioni che confondano l’elettorato?

“Cerveteri Futuro 5 stelle è costituito da un gruppo di iscritti certificati al MoVimento che si sono attivati per interagire sul territorio al fine di realizzare localmente la missione del M5S, contrastando le storture che la politica tradizionale pone in essere a discapito degli interessi della cittadinanza. Per fare questo è d’uso, nell’ambito del M5S, costituire localmente un Meet Up iscrivendosi alla esistente piattaforma informatica. I Meet Up 5 stelle, pur rifacendosi alle linee guida del MoVimento nazionale, per espressa e tassativa regola interna non rappresentano il MoVimento, e quindi non possono utilizzare il simbolo e non possono esprimersi a nome dello stesso tranne che al momento delle elezioni quando presentano una lista che sia approvata dagli organi interni preposti o quando siano presenti nel Consiglio comunale eletti del MoVimento stesso. Naturalmente in un dato Comune possono esistere diversi Meet Up che si rifanno al M5S, tra i quali possono anche sussistere divergenze di opinione sul modo di attuare l’obiettivo del M5S, specialmente quando in questi gruppi si inseriscono personaggi con esperienze di politica attiva precedente che pretendono di riportare nel MoVimento modi di fare che si rifanno a quelli classici dei partiti (tentativi di inciuci con altre forze politiche, negazione dei principi di legalità per interessi personali e così via) con conseguente annichilimento degli ideali di base del Movimento.

Comunque, poiché la lista che verrà presentata per le elezioni è unicamente quella approvata dal M5S nazionale, riteniamo che non possano sussistere rischi di sovrapposizione e di confusione per gli elettori”.

Che rapporti avete con il Movimento 5 stelle di Cerveteri?

“Con le premesse contenute nella precedente risposte, possiamo affermare con sicurezza che non esiste, al momento, il MoVimento 5 stelle di Cerveteri”.

Che giudizio date sui quattro anni e mezzo di amministrazione Pascucci?

“Riteniamo che l’amministrazione Pascucci pur presentandosi inizialmente come novità rispetto al passato, si sia poi adagiata sul solito modo di fare politica del non ci sono soldi, salvo poi darsi da fare per mantenere l’acquedotto comunale sotto l’egida dell’ACEA ato2, contrariamente a quanto sbandierato in campagna elettorale. Evitare di risolvere il problema dell’Ostilia nell’ambito della legalità. Predisporre un nuovo piano regolatore che, a parer nostro è la premessa per un nuovo sacco di Cerveteri. Approvare con modalità poco chiare la realizzazione di un nuovo centro commerciale mega galattico con la scusa della zona artigianale. Tutto ciò trascurando l’adeguata realizzazione di opere di pubblica utilità, come nel caso della pista ciclabile di Marina di Cerveteri, e conducendo in modo pasticciato le gare d’appalto per la realizzazione della raccolta differenziata porta a porta dei rifiuti che tuttora stenta a partire anche se nel frattempo gli esborsi dei cittadini per la TARI sono lievitati in modo esponenziale. Il nostro gruppo ha già denunciato queste incongruenze e anzi, nel caso del centro commerciale, nell’ambito della procedura di valutazione del progetto, ha presentato osservazioni tecniche tese a mostrare come questo sia stato approvato con modalità in contrasto con la legge urbanistica, mentre per quanto riguarda la pista ciclabile è stata presentata ufficialmente una richiesta di chiarimenti circa lo stato di avanzamento dell’opera e del rispetto del capitolato di gara al fine di garantire, oltre alla regolarità amministrativa, l’incolumità degli utenti”.

Presenterete una lista alle elezioni comunali o confluirete nel Movimento 5 stelle?

“È nostra intenzione – conclude Attilio Tomasino –  presentare una lista di candidati al Movimento 5 stelle Nazionale per la necessaria certificazione al fine della partecipazione alle prossime elezioni amministrative come Movimento 5 stelle di Cerveteri”.