Lazio: integrazione tra test e tamponi

0
176
tampone

Integrazione tra test e tamponi. Ci punta la regione Lazio che ha approvato tre documenti: il primo contenente l’elenco dei laboratori di analisi suddiviso per Asl che sono in grado di effettuare i test, il secondo relativo al consenso informato per l’utilizzo dei dati ai fini di sanità pubblica ed infine un terzo documento per l’individuazione delle sedi ‘drive-in’ per l’esecuzione dei tamponi a carico del Servizio sanitario regionale (SSR) solo per coloro che hanno avuto un test positivo di sieroprevalenza.

“Questo sistema ci permette di avere una mappatura di come il virus ha circolato, di avere tutti i dati inseriti a sistema e di sottoporre tempestivamente al tampone le persone asintomatiche risultate positive al test di sieroprevalenza. Nella seconda fase la parola chiave è ‘integrazione’ tra il test e i tamponi. Dovremmo testare, tracciare e trattare”, ha commentato l’Assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D’Amato. (Ansa)