“Il giusto sentiero”, il libro autobiografico di Luciano Ciocchetti

0
340
autobiografia

Sarà presentato giovedì, 7 luglio alle ore 18.30 presso il “Salotto Tevere” Lungotevere degli Anguillara – Ponte Cestio, Roma. 

a cura di Raffaele Cavaliere

Autobiografia di Luciano Ciocchetti “Il giusto sentiero”. La profonda crisi democratica – economica e culturale che sta attraversando l’Italia richiama il popolo a grandi responsabilità. Il drammatico calo dei cittadini che si recano alle urne ha fatto crescere il “partito degli astensionisti”, che ormai è il più consistente nelle varie elezioni. Dopo “mani pulite”, e l’affossamento della “Prima Repubblica”, il movimento della” anti politica” ha preso il sopravvento mandando al Governo gente incompetente ed impreparata, personaggi  senza la giusta cultura politico – amministrativa. Dagli anni ì90 ad oggi l’Italia ha subito una retrocessione nelle classifiche delle nazioni più industrializzate e ha perso tutto il suo prestigio internazionale. Gli ultimi trent’anni sono stati la lunga agonia di una Nazione che ha sempre “guidato” il Mondo culturalmente ed anche industrialmente e che ora è il “fanalino dell’Europa”.

Leggere con attenzione il libro autobiografico dell’On. Luciano Ciocchetti: “Il giusto sentiero”, edito dalla Fragola Ed., Roma, ridà la fiducia negli uomini capaci di guidare le sorti del popolo. Le prime ottanta pagine sono ricche delle iniziative realizzate durante la sua militanza in Parrocchia, nel Comitato di Quartiere, nella Circoscrizione, nel Comune di Roma, alla Regione Lazio e nel Parlamento della Repubblica. Si avete letto bene, Luciano Ciocchetti ha fatto la “Gavetta”, il suo impegno per gli altri lo ha portato ad assumersi sempre le responsabilità della gestione del bene comune e la sua educazione basata anche sulla “dottrina sociale della Chiesa Cattolica”, non è un argomento propagandistico/retorico, ma una realizzazione concreta dei principi di solidarietà con chi è meno fortunato e ha bisogno non della carità ma di strutture adeguate per vivere dignitosamente.

Dalle pagine del libro, oltre alla carriera politica iniziata dal basso, si apprendono le sue militanze nell’ambito del volontariato sociale e i suoi impegni a favore di chi spera di poter migliorare la sua esistenza grazie all’aiuto disinteressato di chi ha cuore e competenze.

Uomini come Luciano Ciocchetti potrebbero essere la salvezza dell’Italia, perché la sua esperienza nel campo socio – politico, i suoi successi operativi, attestano conoscenze profonde dei meccanismi della politica ma anche grande competenze nel saper affrontare i problemi indagano sul campo, approfondendo i temi del settore e poi trovare  le giuste  iniziative istituzionali.

L’On. Luciano Ciocchetti è la prova vivente che la politica non si improvvisa, che una lunga militanza nei vari partiti di centro-destra, l’impegno sociale tra gli elettori e competenze maturate sul campo, nelle commissioni e nelle varie assemblee, sono la formula giusta per garantire sviluppo e progresso a tutti, diversamente dalla classe dei politici attuali che spesso si sono trovati eletti senza conoscere il proprio elettorato… L’analisi storica – politica degli ultimi 40 anni, dei vari scenari nazionali aiuta a comprendere i motivi del declino dell’Italia e a tutti i politici attuali, che non hanno avuto una formazione adeguata per svolgere il ruolo istituzionale e che ricoprono ruoli importanti,  consiglio la lettura del libro di Luciano, perché troveranno tanti suggerimenti ed ispirazioni utili per migliorare le proprie prestazioni e rispondere alle esigenze del loro elettorato e della Nazione. E ai cittadini suggerisco la lettura di “Il giusto sentire”, per aumentare la speranza che una ripresa oggettiva dell’Italia ci può essere se ed in quanto votare le persone giuste!

Il libro sarà presentato giovedì, 7 luglio alle ore 18.30 presso il “Salotto Tevere” Lungotevere degli Anguillara – Ponte Cestio, Roma. Siete tutti invitati.

Raffaele Cavaliere