I carabinieri salvano un minorenne dalle fiamme

0
787

Eroico salvataggio dei carabinieri a Trevignano Romano. 

In via delle Ginestre, per causa accidentale, probabilmente per delle candele lasciate accese, si sviluppava incendio presso la veranda di un b&b composto da una villetta principale e da due pertinenze. Nella circostanza, i  carabinieri del nucleo radiomobile della compagnia di Bracciano, tempestivamente intervenuti sul posto, venivano informati dalla titolare della struttura, riuscita a fuggire dalle fiamme, che all’interno dell’abitazione principale era ancora presente il figlio 15enne, impossibilitato ad uscire, in quanto il fuoco bloccava l’ingresso dell’abitazione. I carabinieri intervenuti, senza attendere l’arrivo dei vigili del fuoco, dapprima rimuovevano una bombola di gas, appoggiata nelle adiacenze dell’incendio ed estraevano il ragazzo, forzando una finestra con grata. Le fiamme distruggevano completamente lo stabile principale ma non intaccavano i due appartamenti adiacenti, al cui interno vi erano due ospiti del struttura ricettiva. Madre e figlio venivano trasportati con ambulanza presso il pronto soccorso dell’ospedale di Bracciano in codice giallo, in attesa di diagnosi, non in pericolo di vita. Al termine dell’evento anche i carabinieri ricorrevano a cure mediche presso suddetto ospedale, per esalazioni di fumo e lievi escoriazioni.