GIALLO DI NATALE: UFFICIALIZZATE DA ZITO LE DIMISSIONI

0
525
politico

ZITO: “ESCO DALLA MAGGIORANZA MA CONTINUERÒ A FARE POLITICA” . Si collocherà all’opposizione come il suo PD?

di Tony Moretti

Era nell’aria che qualcosa all’interno della maggioranza sarebbe successo alla vigilia di Natale. Troppi gli scricchiolii e le vicende che giornalmente si rincorrevano che sollevavano dubbi e preoccupazioni sulla tenuta della stessa. L’atto di “imperio” operato dall’Assessora Federica Battafarano, che ha evocato a se i festeggiamenti di Natale, chiedendo ed ottenendo per il suo assessorato e per queste finalità una cifra consistente, 74mila euro, con il disappunto dell’Assessore ai servizi sociali, Francesca Cennerilli.  Con la promessa di un cartellone esilarante che dovrebbe  stupire per i suoi effetti speciali ed estromettendo di fatto l’assessore alle attività produttive Luciano Ridolfi, relegato alle frazioni, è stato un primo segnale che ha provocato evidentemente un senso di insofferenza nel vice sindaco Giuseppe Zito, che non poteva lasciarsi trascinare nella manovra avvolgente della stessa atta a minare la sua posizione di aspirante unico condiviso e compatto alla candidatura a sindaco, condivisa dal gruppo e che avrebbe potuto coinvolgere e trascinare il centro sinistra, PD in primis. Zito, in fondo aveva ben lavorato all’interno del Partito Democratico, chiedendo ed ottenendo la tessera. Ma il problema che si pone adesso è che Zito che esce dalla giunta e dalla maggioranza, come militante del PD che ufficialmente sta all’opposizione, visto che ha tenuto a precisare che comunque non lascerà la politica, da buon militante, si collocherà anch’egli all’opposizione? Riusciamo ad immaginare che terremoto succederebbe per questa maggioranza e quale potrebbe essere la posizione di Zingaretti, che fin’ora è stato tutt’uno con Pascucci appoggiandolo in tutte le sue strategie, se questo si intestardisse ad appoggiare come suo successore Federica Battafarano? “C’è tempo” – si dirà – C’è tempo.