Estate Bioenergetica

0
363

In riva al mare ad Ostia

Tutti i giovedì di Luglio (i giorni 4 -11 -18 -28) Alle ore 20.15
Tonifichiamo gambe, corpo e volto
Aumentiamo la respirazione e le energie vitali ottenendo uno stato di calma nel perseguire i propri desideri

Alla spiaggia libera HAKUNA MATATA, piazza dei Canotti, fermata treno Stella Polare
Conduce la Dottoressa Maria Stallone Alborghetti
Psicoterapeuta in analisi Bioenergetica e training autogeno

www.bioenergeticaonline.it – info: 338. 543.8008

La Bioenergetica prende in considerazione la globalità dell’individuo integrandola con la scienza medica, la psicoterapia tradizionale e le ginnastiche classiche per un’opera di prevenzione e benessere. L’obiettivo è la comprensione della personalità in rapporto ai processi energetici dell’individuo. Approfondendo il respiro attraverso movimenti psicofisici accompagnati da espressioni vocali si potenziano tutte le funzioni della salute fisica, mentale, sessuale, emozionale. Il corpo e la mente sono considerati funzionalmente identici: quanto avviene nel corpo si riflette nella mente e viceversa. Le patologie organiche e quelle psicologiche quali l’ansia, la depressione, le crisi di panico, gli insuccessi sentimentali, lavorativi e scolastici colpiscono contemporaneamente il fisico e la mente. La consapevolezza dei personali blocchi energetici e della possibilità di scioglierli avviene attraverso il movimento psicofisico emozionale che promuove la salute, i sentimenti positivi, l’auto stima, la sessualità, le relazioni familiari e ogni prestazione personale.

I movimenti dei piedi, di tutti i segmenti del fisico fino al volto, accompagnati dalla voce e da espressioni vocali eliminano le tensioni prodotte da stress, migliorano l’autostima, la realizzazione degli obiettivi, l’armonia delle forme del corpo, la sessualità, la vista, la memoria e la postura corporea.  Sentire l’energia nel corpo significa fare scelte salubri, morali e felici perché chi fa bioenergetica è radicato in un corpo sano e vibrante, capace di dare e ricevere sostegno in una partecipazione empatica con se stesso e il mondo.