CAMPIONI MA SENZA CASA

0
485
pattinatori
Campioni senza casa: Debby Roller Team

I pattinatori di velocità della Debby Roller Team continuano a vincere pur allenandosi in mezzo alla strada tra buche e traffico. “A Ladispoli non c’è un impianto per noi”, è lo sfogo del direttore tecnico Andrea Farris .

Sono dei campioni affermati. Girano il mondo, vincono medaglie e strappano scroscianti applausi ma non hanno una loro “casa” dove poter praticare ciò che più amano: il pattinaggio di velocità. Così capita di vederli in gruppo, mentre si allenano, effettuando pericolosi slalom tra le automobili, gli amanti del jogging e purtroppo tra le buche sull’asfalto che ci sono e che li mettono in pericolo. Dura vita per gli atleti della Debby Roller Team Ladispoli, club che nel corso degli anni si è ritagliato un ruolo da grande protagonista in questa disciplina.

La città però non sembra essere congeniale a livello di strutture visto che non è dotata di un impianto per poter preparare in pista ragazzi e ragazze. Non resta altro che andare dove capita. Due le zone scelte: via Corrado Melone nell’area di Palo Laziale oppure la strada delle Due Casette nella frazione di Cerveteri. “Ultimamente optiamo per questa seconda possibilità, a Palo la strada è troppo dissestata. A Cerveteri cerchiamo di allenarci in orari in cui il traffico è in diminuzione, magari nel primo pomeriggio. Non possiamo fare altrimenti”, è il commento (amaro a dir poco) di Andrea Farris, il traghettatore e direttore tecnico che da sempre guida i suoi.

I pattinatori non sono soltanto meteore, bensì professionisti affermati sia nelle prove individuali che di squadra. Daniele Di Stefano (campione d’Europa nel 2016) e Stefano Mareschi (trionfatore mondiale nella categoria Juniores anni fa) sono due che con la Debby e con la maglia azzurra della nazionale hanno fatto faville salendo spesso sul podio nei campionati del mondo in Cina e Argentina. Insomma, un orgoglio non solo per Ladispoli ma anche per l’Italia. Nuovi campioni.

Nel Campionato Italiano su pista svolto a Noale (Ve) dal 16 al 18 maggio 2019, la Debby Roller Team ha conquistato 3 ori nella categoria Ragazzi (12 anni), 1 in quella femminile con Elisa Folli nei 3.000 metri a eliminazione e 2 in quella maschile con Francesco Marchetti nei 200 crono e 3.000 eliminazione. Prestazioni incoraggianti anche per gli altri. Ottavo posto nei 10.000 metri ad eliminazione per Giovanni Piccoli nella Juniores (16-17 anni) che seppur al primo anno in questa categoria ha ben figurato in una grande prova con avversari di esperienza.

Il coach Andrea Farris e l’allenatrice dei più piccoli Valentina Manca erano rimasti entusiasti delle 21 medaglie totali in un solo fine settimana in un periodo di forma eccezionale e di morale alle stelle. Dal 26 al 27 ottobre si è invece tenuta la “Finale dei Circuiti” (di cui una tappa si è volta proprio a Ladispoli lo scorso 5 maggio) con doppia vittoria di Francesco Marchetti.

Innesti. Buone notizie dal punto di vista dell’organico visto che dalle squadre della Capitale a settembre sono arrivati 7 atleti. Il tecnico crede nelle potenzialità della rosa, e non potrebbe essere altrimenti. “Stiamo facendo il meglio con tanto impegno per migliorarci sempre. Ci alleniamo in vista di nuovi traguardi perché difficoltà impiantistiche a parte non si può mai mollare e ce la metteremo davvero tutta”, conclude Andrea Farris.