CALCIO, IL DERBY È SERVITO DOMENICA BIG MATCH TRA LADISPOLI E CERVETERI

0
118
derby

I ROSSOBLÙ INSEGUONO I SOGNI DI GLORIA MENTRE GLI ETRUSCHI VOGLIONO ALLONTANARSI DALLA ZONA CALDA

Il Ladispoli per un pronto riscatto. Il Cerveteri per proseguire la serie positiva e togliersi dalle sabbie mobili. Un derby che domenica prossima allo stadio Angelo Sale avrà un grande significato. Tralasciando rivalità, storia e sfottò, servono punti per i rispettivi obiettivi e di certo si baderà al sodo.

Qui rossoblù. Brucia come non mai la sconfitta di domenica scorsa a Vignanello contro la Polisportiva Cimini. Una vigilia caricata sui social dove sono emerse vecchie ruggini con la patron, Sabrina Fioravanti, che non di certo non le ha mandate a dire a Marco Scorsini, tecnico della compagine viterbese ed ex ladispolano. Alla fine il campo ha detto 2-0, un risultato che ha consentito alla Cimini di scavalcare proprio l’Academy in classifica, che comunque proveniva da tre successi di fila ottenuti con Aranova, Ottavia e Parioli. L’allenatore Aldo Franceschini aveva intravisto grandi miglioramenti anche sul piano del gioco prima del match con la Polisportiva. È probabile qualche cambiamento rispetto alla formazione schierata nell’ultimo match. Il Ladispoli si trova a -3 dalla capolista Pomezia, perciò, nonostante le tre sconfitte finora incassate in campionato, ogni discorso è aperto nel girone A di Eccellenza.

Qui verdeazzurri. Di certo non è stato un inizio di stagione esaltante per gli etruschi. Periodo contraddistinto da un caos generale, tra l’uscita di scena di allenatori e il direttore generale Valerio Gnazi. Ora con Marco Ferretti sono arrivate due vittorie di fila che hanno acceso nuovamente l’entusiasmo nel quartier generale del Galli. Domenica scorsa i primi tre punti di fronte al pubblico amico grazie a Teti e Morbidelli sulla scia anche di quanto buono fatto nel test procedente contro il modesto Grifone Gialloverde (3-4) sempre con due reti di Teti, uno di Morbidelli e poi Rossetti. A proposito, nel derby ci sarà la sfida nella sfida tra i due bomber omonimi: Teti contro Teti. Luca Teti, il ladispolano e Alessio Teti, il cerveterano, hanno realizzato sette reti ciascuno.