ASD DIMENSIONE DANZA 2000 AL TEATRO LEA PADOVANI “SI DANZA PERCHE’…”

0
42

La scuola di Cerveteri , diretta dalla coreografa Alessandra Ceripa, con il suo esercito di allieve ed allievi, metterà in scena, nel teatro di Montalto di Castro, sabato 9 febbraio, dalle ore 17,00 alle ore 19,00, il tradizionale spettacolo invernale. E’ un appuntamento importante, iniziato nel 2001 e rinnovato ogni anno. Un vero e proprio esodo da Cerveteri alla cittadina della Tuscia, che vede coinvolte oltre seicento persone tra allievi, genitori, parenti, appassionati. Un esodo, seppure piacevole, forzato dalla cronica carenza di idonea impiantistica della nostra città. “ La scelta del tema è per me particolarmente sentito “- sottolinea Alessandra – in quanto attraverso la creazione di coreografie possiamo dimostrare come la danza sia un’attività completa dai molteplici benefici fisici e psicologici, come contribuisca a sviluppare un corpo armonico e ad apprendere il senso del ritmo. Nello stesso tempo raccontare, come qualcuno ha scritto, che la danza è parte integrante della storia della civiltà a partire dall’epoca preistorica fino al consolidamento delle prime civiltà. Nel corso dei secoli è sempre stata lo specchio della civiltà , della società, del pensiero e dei comportamenti umani. Oggi il suo sviluppo è ancora in continua evoluzione, pari passo con lo sviluppo culturale dell’uomo moderno. Tutto questo allieve e allievi racconteranno, attraverso l’arte coreutica, dopo cinque mesi di costante lavoro.” Le coreografie di Alessandra Ceripa, Marta Scarsella,Daniele Baldi, Silvia Mantovani, Giulia Capoccia. Con la collaborazione della Promoservice di Antonio Pellegrini per video, audio e luci Con l’entusiasmo di sempre, pronti a partire: il primo nutrito gruppo con bus alle ore 9,30 per sostenere, nello splendido teatro Lea Padovani, le immancabili prove, ed a seguire scaglionati nella giornata, con mezzi propri, tutti gli altri corsi della scuola. Il Presidente dell’associazione, Vincenzo Ceripa, ringrazia l’amministrazione comunale di Montalto e la Direzione del teatro per la disponibilità sempre dimostrata in tanti anni.