Anguillara, si illumina l’albero di Natale “I colori della vita”

0
225

Anguillara Sabazia: disabilità,l’associazione “DIRITTI CITTADINANZA DEL LAGO” in collaborazione con la Cittadella del Sociale, con il patrocinio dell’assessorato ai Servizi Sociali dona un segnale di speranza

Diritti di Cittadinanza del lago, in collaborazione con l’Assessorato ai Servizi Sociali del comune di Anguillara Sabazia, assessora Paola Fiorucci e con i ragazzi della Cittadella del Sociale, hanno realizzato l’albero di Natale “I colori della vita”, esposto nei giardini del Torrione del palazzo Baronale Orsini, che è possibile vedere tutti i giorni, durante il periodo natalizio.

Il progetto ha come scopo l’integrazione dei ragazzi con disabilità, ospiti della Cittadella del Sociale, un modo di potersi esprimere artisticamente, anche per sviluppare le capacità espressive, attraverso l’apprendimento delle tecniche pittoriche, attraverso la virtù creativa e molta fantasia da parte dei partecipanti.

L’albero di Natale è stato addobbato, grazie al lavoro integrato delle cooperative Prassi e Ricerca e Area Sociale, che gestiscono il servizio domiciliare e il servizio diurno della cittadella, che ha permesso ai ragazzi di applicare le loro capacità per realizzare un lavoro collettivo e di liberare la loro fantasia.

“Abbiamo aderito con grande convinzione a questo progetto – spiega la presidente dell’associazione Diritti Cittadinanza del Lago, Simonetta D’Onofrio – per dare la possibilità a questi ragazzi di sentirsi parte delle iniziative per festeggiare il Natale. Ho conosciuto in passato le famiglie con i ragazzi che frequentano la Cittadella, e sono convinta che coinvolgerli in progetti come questo permette loro di superare alcune difficoltà.

Voglio ringraziare tutti coloro che hanno reso possibile quest’opera artigianale meravigliosa e soprattutto gli sponsor tecnici – prosegue la presidente – il giardiniere Francesco Reggi, che ha donato un abete, e Agricola Paolucci, Andrea Paolucci, che han offerto il materiale per le luminarie rendendo impreziosito l’albero”