Anche l’erosione della spiaggia contro il concerto di Jovanotti a Campo di Mare

0
247

Sarebbe da scrivere che piove sul bagnato. Anzi sul Jova Beach Party, in programma il 16 luglio sulla spiaggia di Campo di Mare, a poche centinaia di metri dalla palude di torre Flavia. Come se non bastassero le polemiche politiche, il dileguarsi degli ambientalisti e la rabbia dei residenti della frazione per i probabili disagi al traffico nei giorni dell’evento, ora anche la natura sembra essersi schierata contro il concerto di Jovanotti. Come pubblicato stamane dal Messaggero, la mareggiata di questi giorni avrebbe inghiottito parte della spiaggia di lungomare dei Navigatori, riducendo sensibilmente lo spazio dove sarà allestito tutto il villaggio del Jova Beach Party. Il mare avrebbe già divorato gran parte dell’arenile e se il maltempo dovesse continuare a imperversare non è escluso, infatti, che la situazione possa peggiorare ancora.

E ora, si starebbe valutando, come riportato dal Messaggero, di portare la sabbia nell’ampio parcheggio circostante. Anche se sarebbe una soluzione molto particolare da adottare visto che esistono norme ben precise per scaricare la sabbia da un arenile all’altro.

 

Insomma, ogni minuto che passa sembra veramente che questo concerto a Campo di Mare sia nato sotto una cattiva stella.