“Abbonamenti a prezzi popolari per riempire lo stadio e sostenere il Ladispoli”

0
94
Il consigliere comunale Giovanni Ardita
L’idea di abbonamenti a prezzi adeguati per la serie D piace a tutti.

A Ladispoli dove la passione per la squadra non è mai stata calda – a parte qualche anno sporadico-  serve un inversione di tendenza, ossia quella riportare più tifosi allo stadio e renderli partecipi con conviviali  e manifestazioni. Sulla stessa lunghezza d’onda è Giovanni  Ardita che oltre ad essere consigliere comunale e un tifosissimo rossoblu. Da qualche anno che vive a Soriano del Cimino, 90 km da Ladispoli, riesce di domenica a percorre un bel tratto di strada per essere tra i tifosi ad incitare i rossoblu.  Se prendessero esempio da lui lo stadio sarebbe sempre pieno, ma lo sarebbe ugualmente se la società applicasse prezzi popolari.

“Trovo che sia giusto, a Ladispoli la gente va chiamata uno per uno, cosa che non accade a Cerveteri dove la passione per il calcio si vive diversamente  – ha detto Ardita – in questi giorni sto girando per alcune città e noto con stupore che ci sono società di serie C che applicano dei prezzi per gli abbonamenti molto bassi, quindi mi rivolgo al presidente Paris affinchè tenga conto anche della fasce sociali.  La dirigenza potrebbe strutturare la tribuna con delle poltroncine numerate, ben selezionate, riservate  agli abbonati vip. E poi, ovviamente, lasciare gli spazi ai tifosi che possono fare l’abbonamento con dei vantaggi.  Il patron Paris sta facendo degli sforzi incredibili e gliene va dato atto.  Però  la piazza di Ladispoli va trasportata allo stadio, è molto sorniona e distaccata. Anche se ho notato negli ultimi anni volti nuovi al campo che non vedevo da tempo”.