SANTA SEVERA, APPUNTAMENTO CON LA CULTURA

0
128
cultura

IL 31 LUGLIO E L’1 AGOSTO DUE GRANDI EVENTI CULTURALI ORGANIZZATI DAL GRUPPO ARCHEOLOGICO DEL TERRITORIO CERITE INSIEME AL MUSEO CIVICO DI SANTA MARINELLA

Sarà un gran bel fine settimana, a cavallo dell’ultimo giorno di luglio ed il primo di agosto, dedicato alla Cultura quello offerto al grande pubblico da parte del GATC – Gruppo Archeologico del Territorio Cerite e del Museo Civico di Santa Marinella – Museo del Mare e della Navigazione Antica che presenteranno, in due sedi prestigiose, due iniziative culturali, entrambe dedicate agli antichi romani: la prima dal punto linguistico e la seconda da quello storico – militare ed urbanistico – sociale.

cultura
CORTILE DELLE BAROZZE CASTELLO DI SANTA SEVERA

Anche in questa occasione il GATC, che da oltre 20 anni porta avanti il suo impegno civile, di partecipazione e di contributo alla difesa del nostro patrimonio storico archeologico, non delude. La prima conferenza  dal titolo “Così lontani, così vicini: il greco e il latino…e noi!!” si svolgerà il 31 luglio alle ore 21 nell’antico Cortile delle Barozze sito all’interno del castello di Santa Severa, del cui polo museale è direttore scientifico il noto e stimatissimo archeologo Dr. Flavio Enei, e sarà tenuta dalla Prof.ssa Simona Pirazzi docente di latino e greco al Liceo Classico Dante Alighieri di Roma.

L’altra è la presentazione del Quarto Quaderno sulle ricerche archeologiche in corso da dieci anni a Castrum Novum, una delle fortezze antico romane di 2.300 anni fa che insieme a quelle di Pyrgi, Alsium e Fregellae dovevano rappresentare la prima difesa costiera dell’Urbs Aeterna  nel caso in cui Cartagine avesse deciso di attaccare Roma via mare. La presentazione si terrà al belvedere della Marina (il porticciolo) di Santa Marinella l’1 Agosto con inizio alle ore 21,00. Questo Quarto Quaderno, curato da Flavio Enei e dal grafico Paolo Pero, si compone di 234 pagine e risulta già estremamente invitante  nel cromatismo della copertina che riprende le immagini di ritrovamenti riportati alla luce in loco.
Come è nella tradizione del GATC e del Museo Civico la partecipazione è gratuita.