“L’Unione Sportiva Ladispoli è l’orgoglio di tutta la città”

0
343
Il sindaco Grando con tutta la squadra del Ladispoli durante la serata di festa

Una serata di grande festa, allegria e voglia di sfogare la paura accumulata durante tutta la stagione calcistica. L’Unione sportiva Ladispoli, al ristorante Villa Tegolino, si è radunata con tutti i suoi componenti tecnici, dirigenziali, calcistici e sanitari per celebrare la permanenza nel campionato di Serie D, ottenuta al termine di un torneo sofferto, tribolato, ma culminato con la grande festa di domenica scorsa in occasione della gara casalinga con l’Anagni. Alla festa è stata invitata anche L’Ortica, ringraziamo il club rossoblu per averci resi partecipi dell’evento, anche la prossima stagione calcistica il nostro giornale ed il nostro sito web saranno accanto al Ladispoli per ricordare a tutti che la partecipazione al prestigioso campionato di Serie D è un patrimonio non solo sportivo di tutta la città.

L’intervento del sindaco Grando alla festa insieme al presidente Paris

Alla serata di allegria, giochi, musica e goliardia è intervenuto anche il sindaco Alessandro Grando che, insieme al consigliere comunale delegato ai rapporti con le società calcistiche Giovanni Ardita, ha portato all’Us Ladispoli i complimenti di tutta la città. Grando ha un passato da eccellente giocatore di calcio, dunque ben comprende quanto sia stato duro acciuffare la salvezza per una neo promossa come la squadra rossoblu.

“Siete l’orgoglio della nostra città – ha detto il sindaco – ci avete fatto soffrire ed emozionare per tutto il campionato, ottenendo una salvezza per niente facile. Schierando coraggiosamente in campo molti giocatori giovani, all’esordio nella categoria, in una stagione caratterizzata, per giunta, da molti torti arbitrali. A nome di tutta la città mi complimento con la squadra, con la società e con lo staff tecnico. Siamo fieri di voi!”.

E dopo le parole del primo cittadino è esplosa la festa fino a tarda sera.

Che dire? Ora ci sarà tempo per pianificare la prossima stagione, allestire un organico competitivo, verificare se alcuni elementi di valore, in primis bomber Cardella, cederanno alla tentazione di cimentarsi in club professionistici. Siamo certi che il presidente Paris e tutta la dirigenza regaleranno alla città di Ladispoli una squadra pronta ancora una volta a difendere con le unghie e con i denti la partecipazione al campionato di Serie D.

(foto servizio di Felicia Caggianelli)