“L’Unione Sportiva Ladispoli attivi una campagna abbonamenti a prezzi simbolici per riempire lo stadio”

0
190
Il consigliere comunale Giovanni Ardita
Occorre dare atto al consigliere comunale Giovanni Ardita di essere sempre vicino alle vicende dell’Unione Sportiva Ladispoli.

Il delegato comunale ai rapporti con le società calcistiche ha raccolto il nostro appello affinchè i dirigenti rossoblu lanciassero un segnale alla città ed ai tifosi, proponendo un progetto importante. La speranza è che l’Us Ladispoli non faccia orecchie da mercante per un pugno di spicci. Del resto l’insofferenza dei tifosi è giustificata, l’unica certezza è che il mister Carlo Cotroneo ha lasciato il Ladispoli, ora è in fase di recupero dopo un’operazione subita nei giorni scorsi.  Sta bene, si sta riprendendo, ma con il Ladispoli le strade si sono separate per divergenze sulla campagna di rafforzamento. Mentre la società è in cerca di un allenatore, che per la prossima settimana potrebbe essere presentato,  la tifoseria si pone domande sul futuro. E, a proposito di tifoseria, non è ancora partita la campagna abbonamenti per il prossimo campionato di Serie D. I tifosi attendono una squadra competitiva e , come chiesto a gran voce, la ristrutturazione dello stadio, o meglio la realizzazione della copertura.  Il consigliere comunale Giovanni Ardita ha promesso che i lavori partiranno presto ed è lo stesso amministratore a spingere la società ad intraprendere iniziative tese al coinvolgimento della tifoseria ladispolana.

“Sarebbe importante – dice Ardita – lanciare una campagna abbonamenti a prezzi simbolici.  A Terni, per esempio, la società per andare incontro alla tifoseria ha applicato dei prezzi simbolici, per l’intero campionato gli abbonamenti vanno dai 5 ai 10 euro. Da non crederci, ma è la realtà di una città che ha  bisogno del sostegno morale, prima che economico.  Sono del parere che la dirigenza dovrebbe praticare dei prezzi agevolati, lanciando gli abbonamenti a cifre  simboliche. Capisco che ci sono spese enormi e sacrifici che solo il presidente Paris può sostenere per la passione che ci mette. ma mettiamoci anche nei panni dei tifosi che hanno lo stadio lontano dal centro abitato e devono assistere alle partite in condizioni climatiche non favorevoli. Ecco, riportiamo la gente allo stadio, facciamo sentire i tifosi ladispolani sempre”.