LADISPOLI E CERVETERI AL VOTO, IN QUANTI SI PRESENTERANNO?

0
923
elezioni 2022

SI VOTA SOLO DOMENICA 12 GIUGNO: I 7 CANDIDATI POTREBBERO FARE I CONTI CON L’ASTENSIONISMO.

Due poltrone per sette tra Ladispoli e Cerveteri e quattro candidati sono donne ad aspirare alla carica di primo cittadino. Il 12 giugno, l’election day, prevede però anche il voto sul referendum sulla Giustizia che si esprimerà in cinque punti. Le urne si apriranno domenica 12 giugno, con i seggi che potranno accogliere tutti i cittadini dalle ore 7 alle 23. Non è previsto un secondo giorno di voto.

Tornando alle comunali, a Ladispoli e Cerveteri spiccano ben 24 liste a sostegno dei sette aspiranti sindaco con un esercito di candidati consiglieri, quasi 800. Saranno oltre 60mila circa i potenziali elettori (32.202 a Ladispoli e 31.051 a Cerveteri) anche se i politici dovranno fare i calcoli con l’astensionismo visto la sfiducia in generale nella politica (dal nazionale al locale) e il fatto che si voti solo di domenica e non di lunedì, giorno invece riservato, dalle 14 in poi, al conteggio delle crocette su sindaci e consiglieri. Alle amministrative del 2017 votarono poco più di 34mila cittadini sommando i due comuni. E poi bisognerà fare i calcoli anche con le file magari e il bel tempo.

Ladispoli. Procedendo in ordine alfabetico, nel centrodestra si presenterà Alessandro Grando, attuale sindaco 39enne, supportato da Lega, Forza Italia, Fratelli d’Italia e quattro movimenti civici: Cuori Ladispolani, Grando Sindaco, Noi di Ladispoli e Io Apro-Rinascimento. Il centrosinistra ci proverà invece con Silvia Marongiu, 46enne consulente di un’agenzia di comunicazione, sorretta dal Partito Democratico, dal Movimento Cinque Stelle e dalla lista civica Con Silvia per Ladispoli. Gareggerà sul fronte civico, più vicino al centrodestra, un’altra donna titolare di uno sportello Caf: Amelia Mollica Graziano. Sarà la più giovane in campo (34 anni) con tre realtà: Ladispoli al Centro, Ladispoli Cambia e Romanina per Ladispoli. L’attuale primo cittadino cerveterano Alessio Pascucci, ingegnere 40enne, sarà infine sostenuto da 5 schieramenti civici vicini al centrosinistra: Ladispoli Attiva, Ladispoli Città, Per Pascucci Sindaco, Onda Civica e Europa Verde. Il centrodestra proverà a difendere la stanza dei bottoni per 5 anni ancora, dopo l’egemonia del centrosinistra durata 20 anni.

Cerveteri. In terra etrusca sarà corsa a tre. Procedendo sempre in ordine alfabetico, Anna Lisa Belardinelli, 48enne avvocato, punterà sulle liste civiche: Io sto con Cerveteri, Belardinelli Sindaco, Civicamente, Nuova Cerveteri e Uniti per Cerveteri. Il centrosinistra è compatto su Elena Gubetti, 48enne architetto che potrà contare sull’apporto del Partito Democratico ma anche delle liste Noi per Cerveteri, Governo Civico per Gubetti sindaco, Anno Zero/Europa Verde e Cerveteri Domani per Gubetti Sindaco. Gianni Moscherini, 74 anni imprenditore, ambirà a diventare sindaco con Lega, Fratelli d’Italia, Forza Italia, Capacità e Passione con Lamberto, Trasparenza e Legalità e Con Brazzini.

Alleanze. Finora, nei vari confronti tra di loro, i candidati hanno smentito qualsiasi tipo di apparentamento in caso di ballottaggio. Formalmente potrebbe anche accadere, ma il ritornello della politica che non si accorda più è superato, quindi sono quasi certi accordi per eventualmente “sconfiggere” il proprio rivale o la propria rivale al secondo turno.