Ladispoli, ciclista investito: i carabinieri individuano il pirata

0
1366
droga
carabinieri

L’incidente era avvenuto il 15 giugno. A farne le spese un 30enne africano per fortuna ferito non in modo grave. 

La fuga del pirata a Ladispoli è durata poco. Travolto mentre era in sella alla sua bici ha avuto pure la prontezza di individuare la targa e l’auto che non si era fermata. L’impatto in via Roma, la sera del 15 giugno dopo le 22. La vittima dell’incidente è un 30enne originario della Guinea, residente in città, mentre il l’uomo che non si era fermato un 60enne del posto individuato subito dopo dai carabinieri grazie anche alla descrizione fornita dall’africano, e da alcuni testimoni. Sul posto è stata chiamata subito l’ambulanza del 118 che ha trasportato il ciclista all’Aurelia Hospital. Per fortuna le sue condizioni non sono gravi. Il conducente invece è stato deferito in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Civitavecchia ed è chiamato ora a difendersi dalle accuse di lesioni personali e omissione di soccorso. Non solo. Rintracciato dai militari della stazione locale di via Livorno nella sua abitazione, il 60enne si è rifiutato di sottoporsi all’alcol test ed è stato così denunciato pure per guida in stato di abbrezza. Nell’ambito di successivi accertamenti, i carabinieri hanno scoperto che il mezzo con il quale viaggiava era sprovvisto di revisione e in più anche la sua patente era stata già ritirata in precedenza dalle forze dell’ordine