Israele, censura: opinioni a confronto

0
451
Israele

Parola al Cittadino: replica all’intervista a Diego Siragusa in occasione della presentazione del libro “La censura di Facebook agli ordini dei sionisti”.

la censura di facebookRiceviamo e pubblichiamo:«I Vostri lettori devono essere informati che lo SIONISMO POLITICO è stato concepito da Teodoro Herzl sotto l’impressione delle violenze clerico-anisemite – verbali e fisiche – di fine ottocento. Una campagna clerico-antisemita iniziata la sera di Natale 1872 quando Papa Pio IX aveva definito gli Ebrei “Nemici di Cristo” avviando cosi una crescente propaganda antisemita. Qusta campagna di odio divenne più intensa e violenta quando Papa Leone XIII disse di aver avuto la visione della Sinagoga di Satana piena di Ebrei. All’epoca del Processo Dreyfus – ufficiale francese accusato di tradimento – in Francia vi fu una violenta propaganda antisemita sfociata in violenze. La violenza antisemita verbale e fisica nei successivi decenni portò allo Sterminio di oltre 6.000.000 – sei milioni – di ebrei. Nel 1947 all’Assemblea dell’ONU il delegato sovietico Gromiko motivò il voto favorevole alla costituzione dello stato ebraico con “l’incapacità dei governi europei di proteggere i propri cittadini ebrei»

«Lo Stato di Israele dovette lottare per decenni contro attacchi spietati. Dopo la Guerra del Kippur del 1973 con la mediazione USA – Kissinger – si ebbe la pace con l’Egitto. In segutio si ebbe la pace con la Giordania. In questi mesi – grazie alla mediazione del Presidente Trump – si arrivò agli ACCORDI DI ABRAMO e si sta arrivando ad accordi con Marocco e Sudan. Diego Siragusa e Paolo Borgognone sono forse dispiaciuti? infatti rivangando lo slogan di odio sul presunto controllo ebriaco-sinonista sull’informazione, la carta stampata, la finanza, il cinema si agisce solo contro la pace fra arabi ed ebrei, fra Israele e gli Stati Arabi suoi vicini. Pubblicare questa mia replica è un doveroso atto di giustizia».
Wolf Murmelstein