IL RISCALDAMENTO GLOBALE NUOCE GRAVEMENTE ALLA NOSTRA VITA!

0
678
riscaldamento globale

Il Paese che Vorrei protagonista nella manifestazione europea “Clima in comune”, alla quale parteciperanno molti sindaci amici. Peccato che non sia pervenuto alcun segnale dall’amministrazione di Santa Marinella.

Oggi, mercoledì 10 febbraio si svolgerà la conferenza on line “Clima in comune”. Idea partita da 27 premi nobel e rilanciata da diversi sindaci italiani ed europei, che mira a chiedere alla commissione europea di proporre una normativa che scoraggi il consumo di combustibili fossili e incoraggi il risparmio energetico e l’uso di fonti rinnovabili, per combattere il riscaldamento globale e limiti l’aumento della temperatura.

Gli obiettivi principali della proposta sono: introdurre un prezzo minimo per le emissioni di anidride carbonica, partendo da € 50 per tonnellata di anidride carbonica; abolire l’attuale sistema di quote di emissione gratuite per coloro che inquinano nell’UE; introdurre un meccanismo di adeguamento alla frontiera per le importazioni da paesi terzi, in modo da compensare i prezzi più bassi delle emissioni di anidride carbonica nel paese esportatore. Le maggiori entrate derivanti dalla fissazione del prezzo delle emissioni verranno dirottate verso le politiche che sostengono il risparmio energetico e l’uso di fonti rinnovabili e impiegate per ridurre l’imposizione fiscale sui redditi più bassi.

Il Paese che Vorrei è stato parte attiva nell’organizzazione dell’evento, alla quale parteciperanno tra le altre molte importanti città italiane ed europee: Roma con la sindaca Raggi, Sala di Milano, Nardella di Firenze, Orlando di Palermo, Gori da Bergamo, Monaco di Baviera, Francoforte, Dublino, Varsavia etc etc. La nostra associazione si è fatta promotrice dell’iniziativa nei comuni del comprensorio. Hanno aderito il Sindaco Alessio Pascucci per Cerveteri, Antonio Pasquini per Allumiere e Monti per Fiumicino. Rammarico per non essere riusciti a coinvolgere l’amministrazione di Santa Marinella.

La manifestazione di oggi servirà per promuovere la proposta. A tal fine invitiamo tutti a collegarsi alla nostra pagina dalle 11,30 e firmare la petizione europea all’indirizzo www.stopglobalwarming.eu .

Il Paese che Vorrei