Gli amici degli Aristogatti: ARRIVA OGNISSANTI, ALLERTA EARTH

0
927

 a cura di Barbara e Cristina Civinini*Fra qualche giorno impazzerà l’anglosassone Halloween, anche se per noi dovrebbe essere molto più familiare Ognissanti, ricorrenza dell’antica cristianità per festeggiare i suoi martiri.

Le prime tracce risalgono al IV secolo d.C. Fu Papa Gregorio IV, nell’835 d.C., a richiederne l’ufficializzazione il primo novembre di ogni anno all’allora re Luigi il Pio. La scelta sarebbe stata dettata dalla necessità di cristianizzare gli strascichi di un’antica ricorrenza pagana. Alcuni recenti studi antropologici, infatti, ne hanno ravvisata una continuità con la festa celtica di”Samhain”, da cui ha avuto origine Halloween, molto diffusa nel nord Europa. Secondo il popolo celtico delle origini è proprio nella notte tra il 31 ottobre e l’1 novembre che i defunti tornano dall’oltretomba e camminano sulla terra, fra i viventi. Purtroppo, questa moda esterofila spesso non si limita all’innocuo dolcetto o scherzetto, ma spesso si traduce in veri e propri riti satanici di cui sono vittima poveri animali indifesi, preferibilmente gatti neri, da sempre indicati come simbolo del Demonio. Per fronteggiare l’emergenza Earth, associazione nazionale per la tutela giuridica di animali e ambiente, ha costituito con le sue guardie zoofile una Task Force, attiva h24, che operera’ sul territorio di Roma. Chiunque vedesse situazioni anomale puo’ inviare un messaggio al 393-9042312.

 

QUANDO A SALVARTI E’ LUI

Arriva proprio in questi giorni sul grande schermo A spasso con Bob, un film ispirato alla storia vera di un’amicizia fra un ragazzo e un bellissimo gatto rosso tratto dall’omonimo bestseller (Sperling & Kupfer, € 17,90) di James Bowen, pubblicato in 30 paesi, con 7 milioni di copie vendute nel mondo, al 23° posto nella classifica dei libri più venduti in Inghilterra negli ultimi 40 anni. “Pensavo di dovermi prendere cura di lui, racconta l’autore – come riporta sul web La Stampa – e invece è lui che si è preso cura di me”. James è un giovane artista che sta tentando di uscire dalla spirale della dipendenza e nella casa dove cerca di rifarsi una vita trova il randagio Bob che non lo abbandonerà più. Inizialmente il giovane suona la chitarra per le strade di Londra e raccoglie gli spiccioli del suo pubblico insieme a Bob, poi sono aumentati gli incassi, è arrivato il CD, la popolarità, il libro e da ultimo il film. Proprio una bella storia vera come quella della bibliotecaria americana di Spencer, in Iowa, Vicki Myron, e del suo piccolo Dewey, trovato d’inverno mezzo morto nella buca della posta e divenuta un successo internazionale: Io e Dewey. Puoi seguire James e Bob su Facebook: A Streetcat Named Bob.

 

RIFORMA DELLE AREE PROTETTE: NO ALLE ROYALTIES

La Commissione Ambiente del Senato ha approvato il restyling della legge quadro sulle aree protette. L’obiettivo sarebbe di aggiornare la legge istitutiva dei parchi nazionali, la 394/91, snellendone la governance. Però le nuove opportunità di sviluppo sostenibile che si verrebbero a creare, se il provvedimento andasse a buon fine, non piacciono affatto agli ambientalisti. Più che di una riforma si tratta di una controriforma – commenta l’ENPA – perché smantella i principi stabiliti nella legge 394/1991, il cui cardine è la conservazione della natura. E’ inaccettabile – dichiara Anna Maria Procacci, che partecipò alla stesura della vecchia legge – l’inserimento delle royalties, che esporrebbero le zone più pregiate del nostro Paese a tante forme di sfruttamento a fini di bilancio, riducendo i beni naturali e la fauna selvatica a merce di scambio. Le 9 associazioni ambientaliste di base insieme all’ENPA hanno elaborato un documento che raccoglie lo spirito della 394, rilanciandolo nel rispetto della natura e degli animali.