EMOZIONE ALLE STELLE NELL’I.COMPRENSIVO LADISPOLI1

0
147

 

Le domande dei nostri ragazzi per AstroLuca Parmitano in collegamento dallo spazio.

In ansia ed emozionatissimi, docenti e studenti della Ladispoli 1 che nella mattinata di sabato, 19 ottobre si sono messi in contatto con la Stazione Spaziale Internazionale ( ISS) al cui comando c’è l’astronauta Luca Parmitano , colonnello sperimentatore dell’Aeronautica militare italiana.

I ragazzi delle classi quinte e delle sezioni della secondaria di primo grado, hanno potuto porre domande , ricevendo risposte dal Comandante della missione Beyond, in corso di svolgimento . Dunque, un eccezionale evento didattico e culturale per la nostra comunità scolastica e per la nostra città. ! Infatti, il nostro Istituto ha partecipato, a livello europeo, alla selezione di 20 scuole che potevano mettersi in contatto con la Iss tramite il coordinamento diretto della Nasa. Tale attività rientra tra i numerosi compiti dell’Ariss, Società di radioamatori dei Paesi partner della Stazione Spaziale Internazionale, come Stati Uniti, Canada, Russia, Europa e Giappone che, volontariamente, si dedica a sviluppare e realizzare equipaggiamenti ed attività a bordo della Iss. . Il collegamento, proposto e coordinato dai radioamatori Fabio Andrioli e Francesco De Paolis, ha visto coinvolto il nostro Istituto insieme all’ Istituto Comprensivo Statale “Diego Valeri”, di Campolongo Maggiore ed è stato possibile grazie alla stazione radio installata a scuola, fornita dall’Associazione Radioamatori Italiani, sezione Alto Lazio. Parliamo dunque di una magnifica opportunità che ha permesso ai nostri studenti di ricevere informazioni tecniche e scientifiche, che normalmente non sono sui testi scolastici, direttamente dal comandante , attraverso una stazione di radioamatori. Presenti all’evento , la nostra nuova Preside, Dott.ssa Enrica Caliendo, che insieme alle sue Docenti Collaboratrici, l’Assessore alla Pubblica Istruzione, Lucia Cordeschi, La Presidente del Consiglio di Istituto, Dott.ssa Silvia Marongiu, ha dato il benvenuto ai genitori , ai media locali e a tutte le Associazioni presenti , ringraziando tutti coloro che ci hanno seguito con passione e che hanno permesso a noi tutti di vivere questa emozionante esperienza con il fine di stimolare la curiosità scientifica attraverso il fantastico mondo della radio. Spazi di apprendimento ed esperienze didattiche per una scuola che guarda all’innovazione e futuro! Una mattinata intensa, un’esperienza particolare per gli alunni che da settimane, con i loro docenti, si sono preparati tra disegni, schede, libri e cartelloni dedicati all’evento, imparando che il meraviglioso cielo che ci sovrasta non ci regala solo bellezza e grandi emozioni , ma , come affermava la grande studiosa, astronoma, Margherita Hac,” può diventare anche un immenso laboratorio scientifico che si srotola sulle nostre teste” . Grande silenzio nella sala… attesa per il primo collegamento… stupore e forse anche un po’ di sgomento nell’immaginare una così enorme distanza, all’idea dell’universo e dei suoi misteri, alla sua sconfinata bellezza e al pensiero che qualcuno in quel momento , stava solcando il cielo a centinaia di KM sopra di noi . Poi ecco arrivare il primo collegamento! Tutti siamo rimasti attoniti ed emozionati nel sentire quella voce che proveniva dallo spazio. Momenti di grande suggestione….e poi: “Ciao Luca, come passate il tempo voi astronauti?” Che effetto ti hanno fatto le immagini dell’incendio in Amazzonia che hai scattato nello spazio? E ancora…” Come viene percepito il trascorrere del tempo” e tante altre domande ancora per scoprire a quali esperimenti sta lavorando l’astronauta e come procedono, come ci si sente al momento del lancio ma anche le sensazioni che si provano durante la fase di attracco alla Stazione Spaziale Internazionale. Domande alle quali il nostro comandante ha risposto con grande disponibilità cercando di soddisfare anche le curiosità più pratiche ma, cosa più importante, ricordando loro di studiare e mantenere sempre un approccio mentale rivolto alla curiosità, alla meraviglia e alla scoperta di tutto ciò che li circonda.

Grande soddisfazione da parte di tutti, docenti, genitori e studenti, alla fine di questo straordinario evento spaziale, che , oltre a garantire una preziosa ricaduta sulla crescita e sulla formazione dei nostri ragazzi, ma anche su tutta la comunità, conferma ancora una volta la vivacità , la lungimiranza e il valore culturale delle proposte educative del nostro Istituto sul territorio.