Dillo all’Ortica

0
364
lettere dei cittadini
immagine lettere dei cittadini

Lettere aperte al sindaco Gubetti

Il passo carrabile, questo strano sconosciuto.

Il mio cancello da su marciapiede (rifatto anni fa dal comune con lo scivolo per le macchine) e sono costretta a pagare il passo carrabile pur non avendo il passo carrabile. Mi sono arrivate 240 euro da pagare (anni 21/22/23), importo raddoppiato visto che prima erano 48 euro annuali.

Sono costretta a pagare perchè, come ho detto, affacciando su marciapiede secondo loro occupo suolo pubblico, ma non è possibile darmi il numero di concessione per il divieto di sosta poichè dovrei far fare il progetto ad un geometra, pagare il geometra, presentarlo al protocollo e sicuramente ripagare qualche tassa.

(Il marciapiede lo ha fatto il comune eh…..)
Ho chiesto come poter rinunciare e mi è stato detto che non è possibile, quindi dovrò pagare un servizio “obbligatorio” di cui non usufruisco perchè se mi bloccano il passaggio i Vigili non intervengono.

Maria P.
Cerenova, 6 settembre 2023

ERA PROPRIO NECESSARIO?

Nell’apprendere che l’amministrazione comunale ha approvato l’abbattimento dei sette pini dello spartitraffico di via Chirieletti, rimango basito. Non è certo la prima volta che vedo eliminare alberature secolari negli ultimi anni, ma non sono state poche le volte in cui Lei si è dichiarata sensibile alla tutela dell’ambiente vestendo la maglia green. Come spiega allora la totale incuria che porta all’inevitabile taglio degli alberi di cui è ricco il territorio che amministra e la non ricerca di soluzioni differenti? Le radici degli alberi che affiorano dall’asfalto sono un problema per gli automobilisti e minano la sicurezza anche di coloro che come me attraversano la città a piedi, ma soluzioni meno facili esistono.

Diego Rossi
Cerveteri, 3 settembre