Corruzione, spunta fuori l’inchiesta su Alessio Pascucci

0
855
inchiesta Alessio Pascucci

Inchiesta Alessio Pascucci, l’ex sindaco di Cerveteri è stato rinviato a giudizio per alcune delibere su Campo di Mare.

Non è mai uscita fuori la notizia dell’indagine per corruzione (accusa molto pesante) che riguarda l’ex sindaco di Cerveteri Alessio Pascucci, assieme al costruttore romano Domenico Bonifaci e al funzionario del comune Mauro Nunzi, scomparso qualche mese fa.
L’attuale consigliere comunale di Ladispoli, imputato, quindi rinviato a giudizio, oggi sarebbe dovuto comparire nella prima udienza del processo presso il tribunale di Civitavecchia che però è saltato per un difetto di notifica e slitterà quindi a data da destinarsi. Il gup Paola Petti ha deciso il rinvio a giudizio di una vicenda legata al rapporto tra il Comune e la società privata Ostilia per fatti risalenti tra il 2015 e il 2016. Fu il nucleo anti corruzione della Guardia di Finanza di Roma ad avviare attività investigative sulla annosa vicenda della lottizzazione di Campo di Mare. E poi di conseguenza la Procura della Repubblica aprì un fascicolo. Per la magistratura inquirente, che si è basata anche su alcune intercettazioni telefoniche, all’epoca c’erano diverse situazioni da sanare nella frazione cerveterana, e l’ex primo cittadino Pascucci appunto avrebbe portato gli atti in Consiglio comunale. In base all’accordo presunto, avrebbe richiesto una sponsorizzazione di 25mila euro per l’Etruria Eco Festival, in cambio di agevolazioni nelle pratiche edilizie legate in particolar modo ad una delibera. Tutte accuse che ovviamente dovranno essere dimostrate durante il procedimento giudiziario. A Ladispoli, durante la campagna elettorale in cui si è presentato sindaco, non si è mai saputo nulla di questa storia.

inchiestaAlessioPascucci