CERVETERI FLOORBALL, TRE BLACK LIONS POTREBBERO DISPUTARE I MONDIALI

0
347
floorball

LE “LEONESSE” PELLICCIONI, RUIZ E BECCIA CON LA MAGLIA AZZURRA SONO ARRIVATE TERZE IN ESTONIA E SPERANO NEL RIPESCAGGIO.

floorballTerzo posto e speranze vive più che mai per centrare le fasi finali dei Mondiali che si terranno in primavera a Wellington, in Nuova Zelanda. Serviva una prestazione perfetta contro l’Estonia, e le azzurre del floorball non si sono tirate indietro battendo le padrone di casa per 3-2. Un trionfo per la nazionale under 19 nel cui gruppo figurano tre atlete cerveterane del club Black Lions. Le ragazze allenate da Dario Falchi hanno vinto lo spareggio valevole per il terzo posto.

Momento magico per Martina Pelliccioni, premiata come migliore giocatrice della competizione. L’attaccante etrusca ha siglato due reti propiziando pure l’autogol che è valso il successo con le estoni nell’impianto di Saku. L’Italia ha reagito mostrando carattere dopo le sconfitte con Ungheria e Danimarca, con quest’ultima 9-4 ma contro l’ottava forza nel ranking. «È un risultato importante per noi, – ammette Dario Falchi, selezionatore azzurro e mister delle Black Lions – la terza posizione ottenuta a fatica potrebbe darci la chiave per Wellington. Le fasi finali si svolgeranno a maggio 2022. Speriamo di esserci anche perché diverse nazioni potrebbero non partecipare».

Le “leonesse” de I Terzi non hanno sfigurato nei quattro incontri disputati in Estonia. Il portiere Elena Beccia ha chiuso la sua avventura con 89% delle parate contro Estonia ed un totale di 82,50 di score. Jhojana Ruiz, difensore, è riuscita spesso a contrastare le avversarie. Pelliccioni davvero scatenata con sette segnature. «Un’impresa – prosegue Falchi – grazie al trionfo con Estonia siamo balzati al diciassettesimo posto nel ranking mondiale salendo di due gradini. Ora non resta che affidarsi alla sorte e preparare la nuova stagione».