Cerveteri corsaro a Maccarese con un gol di Francesco Chesne

0
813
(in foto Francesco Chesne l'autore del gol)

Torna alla vittoria il Cerveteri e lo fa nel migliore dei modi, andando a vincere in trasferta sul difficile campo di Maccarese.

Un pò di fortuna anche per gli uomini di Cotroneo, che non guasta in un campionato equilibrato come quello del girone A di Promozione. Ma alla fine gli ospiti hanno mostrato carattere, dopo un periodo negativo, andando a giocare a viso aperto all’Emilio Darra, creando occasioni, sprecando un rigore con Spanò e alla fine soffrendo quando al fotofinish il Maccarese non ha sfruttato un penalty a suo favore per ristabilire al parità. In mezzo a tutto questo il gol di Francesco Chesne, la prima rete per questo giovane attaccante che da tre punti d’oro al Città togliendo le castagne dal fuoco.

Formazione rimaneggiata per il Città di Cerveteri. Molti infortunati in tribuna e undici quasi forzato per mister Cotroneo che schiera Ulissi tra i pali, e una difesa a 5 con Paris-Zappellini-Giustini, esterni Giorgi a destra e Amendola a sinistra. Tabirri spostato a metà campo con Peluso, Politi e Angelucci alle spalle dell’unico attaccante Spanò.

Nel primo tempo il Cerveteri ha cercato di manovrare e tenere sempre la palla, disputando una gara di sacrificio. “Non era facile giocare su quel campo – ammette mister Cotroneo – e sul piano del gioco non siamo stati brillantissimi, ma i ragazzi hanno fatto quello che gli ho chiesto, di lottare su ogni palla, di mettere il piede nei contrasti e di aiutarsi. Alla fine abbiamo collezionato quattro o cinque spunti interessanti senza trovare il vantaggio. I ragazzi sentivano la pressione dopo una serie di prestazioni non all’altezza. Noi prediligiamo sempre il gioco e avevo messo in conto che questa fosse una partita muscolosa”.

Ripresa fotocopia del primo tempo, con il Maccarese pericoloso soltanto su calci piazzati alla disperata ricerca di un gol scaccia-crisi. E invece il vantaggio lo hanno realizzato i verdeazzurri con il neo entrato Chesne messo in campo da Cotroneo nel momento giusto. “Sono felice per Francesco – dice l’allenatore cerveterano – è un giovane che ha bisogno di crescere e di avere fiducia. Ha ottime capacità e sono convinto che questo gol lo aiuterà da qui in avanti fino alla fine del campionato”. Tanti i giovani schierati da Cotroneo. Tra cui Spanò, il capocannoniere del Città che però non è riuscito a realizzare il penalty. “Si è guadagnato il rigore – continua Cotroneo – è andato sempre in pressing tutta la partita sui loro difensori, mi è piaciuto molto, peccato per lo sbaglio dagli undici metri, ma ci sta”. Tre punti pesanti per il Città di Cerveteri che ora guarda già al prossimo impegno contro Fiumicino, domenica al Galli (ore 11). Il Fiumicino ha fermato ieri l’Atletico Ladispoli (pareggio a reti inviolate). La squadra di Cotroneo è a soli 3 punti dal secondo posto e fare punti significherebbe proseguire un cammino super dignitoso per una squadra giovane che esprime un bel calcio.