CERVETERI – CAMPO DI MARE: RIMOZIONE ETERNIT

0
1047
eternit

Cerveteri. La settimana scorsa è  stata finalmente rimossa la tettoia in presunto eternit sul serbatoio di acqua potabile in località Campo di Mare.

Il Presidente dell’Associazione di volontariato Mamme Etrusche, Francesca Toto rende noto:
“L’intervento a cura dell’ufficio Ambiente e del preposto Dirigente Ing. Claudio Dello Vicario è stato da noi seguito in ogni suo aspetto, a seguito della segnalazione a noi rivolta dal cittadino Mario D’Alfonso nel giugno 2019, che abbiamo classificato come URGENTE richiedendo una riunione al Dirigente ed verificato la rimozione delle lastre in presunto eternit. La nostra associazione ha svolto un’operazione di salvaguardia della salute pubblica segnalando tale materiale, rotto e frantumato, caduto nel serbatoio dell’acqua, ma non solo, abbiamo inoltre riferito alle AA.GG di un tetto di eternit di circa 200 mq posto a via San Pietro risalente  agli anni ’70, e, quello di un capannone in disuso a via Fontana Morella, sempre a Cerveteri.
Interventi volontari che si affiancano alle giuste osservazioni dei cittadini ignorate purtroppo dal Sindaco Pascucci e dall’assessore competente Gubetti, anche nel corso di recenti riunioni pubbliche. Un tale risultato, la rimozione dell’eternit, nocivo per la salute, apparirebbe nella normalità,  ma a Cerveteri non è così.  Questo é il comune per eccellenza in cui la propaganda politica non produce nessun  beneficio ai cittadini. Lo sportello amianto anche quello aperto su nostra richiesta (v. PEC) è stato anch’esso subito strumentalizzato come merito dell’assessore Gubetti. Almeno lo usasse !
Su nostra continua sollecitazione, ma comunque, trovando la preparazione e la collaborazione dei solo ing. Dello Vicario, ci siamo fatte carico, in maniera gratuita e volontaria, di prerogative che però sono del Sindaco e assessore tutela ambiente.
Come riferitoci dal Signor Mario D’Alfonso, la copertura sul serbatoio viene denunciata da egli già nel 2005. Solo dopo qualche anno e le incessanti mail del D’Alfonso il serbatoio viene “messo in sicurezza” con una recinzione a sbarre che trovate nelle foto, ma le lastre in presunto eternit ? Fatevi una idea con le fotografie. Negli anni D’Alfonso ha richiesto intervenuti ai NAS e alla ASL di Civitavecchia,  ma neppure quest’ultima è intervenuta come doveva.
La legge n. 257/1992 , lo ricordiamo, l’Italia mette al bando tutti i prodotti contenenti amianto, vietando l’estrazione, l’importazione, la commercializzazione e la produzione di amianto e di prodotti contenenti amianto, secondo un programma di DISMISSIONE il cui termine ultimo è fissato al 28 aprile 1994, in quanto questo tipo di materiali è a rischio per la salute e per l’ambiente:  le coperture in cemento amianto o eternit sottoposte agli agenti atmosferici, e all’usura del tempo, possono rilasciare polveri e fibre di asbesto che sparse nell’aria, come il caso dei due tetti NON ANCORA RIMOSSI in via San Pietro 9-11 , ed in via Fontana Morella difronte via L. Pulcinelli ( le proprietà sono di privati ) e che quindi, potrebbero nuocere gravemente alla salute come spiegato in numerosi comunicati e video dall’avv.Ezio Bonanni dell’O.N.A., che ringraziamo per il supporto e l’assistenza prestataci.
Ingenti i danni sulla salute dei cittadini, ma anche sull’economia della città.  Infatti, l’area riferita al serbatoio di Campo di Mare è della solita Ostilia srl del Gruppo Bonifaci che ha disatteso un’altra ordinanza sindacale la n. 74 del 14 agosto 2018. Dal quel dì cosa è stato fatto?
eternitLa soc. Ostilia dovrebbe avere pendenze finanziarie con l’ente che secondo nostre stime NON ancora aggioranate potrebbero ammontare ad oltre  500.000 euro. Abbiamo richiesto gli atti delle azioni legali, la quantificazione di quanto addebitato IN DANNO alla società dal comune, dati che non è possibile vengano tenuti segreti, e che, mentre la TARI aumentava per i cittadini, ed i servizi di raccolta igiene urbana erano e sono a livello mediocre, venivano negati.
Ci chiediamo quindi da tempo se il comune, il Sindaco Pascucci, o chi per lui, ha/ hanno mai dato mandato agli avv.ti al fine di iscrivere una ipoteca cautelativa su Ostilia ?
Una amministrazione quella del Sindaco Alessio Pascucci forte con i deboli e debole con i “forti”. È il caso che l’amministrazione comunale di Cerveteri dia le dovute spiegazioni.
Come pure ha il dovere di tutelare i cittadini sul passaggio ad Acea a Campo di Mare,  un salasso annunciato sul quale vigileremo”.
Francesca Toto
Presidente Associazione di volontariato Mamme Etrusche

Le immagini si riferiscono alla copertura del serbatoio d’acqua in loc. Campo di Mare ( Cerveteri) e sono del giugno 2019 e di oggi 19.01.2020.