Borgo San Martino affonda, salta la panchina di Musso

0
286
La terza sconfitta di fila, pesante e umiliante per il Borgo San Martino, apre una crisi tecnica.

Ieri sera si sono separate le strade della dirigenza giallo nera e Musso.  La sconfitta per 4 a 0 subita in casa con la Virtus Boccea, per forza di cosa doveva avere un epilogo. E cosi’ che la dirigenza etrusca ha deciso di trovare un’altra soluzione, forse interna o comunque un direttore tecnico che traghetti la squadra verso la salvezza.

” Mi dispiace per la scelta – ha detto il presidente Lupi –  ritengo che il tecnico romano abbia lavorato con grande serietà e professionalità . A lui faccio i miei migliori auguri”.

E’ laconico il patron del Borgo , nero in volto domenica dopo una prestazione disastrosa che li  risucchia in zona retrocessione, a tre punti dal Passoscuro.  Insomma una situazione che in un poco meno di un mese si è capovolta, e che ora deve vedere il Borgo reagire.  La prossima gara, peraltro, è contro la prima della classe, il Nuovo Maccarese.  Una partita in cui non bisognerà vedere lo spessore dell’avversario, ormai spedito in Promozione, ma troverà la voglia di reagire con forza.  Un momento in cui serve riodinare le idee, fare quadrato intorno a un obiettivo che sarebbe un peccato perdere. Per la salvezza, dunque, ora come ora c’è bisogno di lavorare e pedalare a testa bassa.  La squadra del main sponsor  Grande Impero ad ore potrebbe annunciare il nome del nuovo allenatore.