STEFANO FRESI: NON SI FERMA LA CULTURA A CERVETERI

0
599
Stefano Fresi

Ospite d’onore al Cerveteri Film Festival, l’attore e compositore romano sabato 22 agosto.

All’interno del Cerveteri Film Festival, la rassegna dedicata al cinema in pellicola organizzata nella Necropoli Etrusca della Banditaccia dal 20 al 23 agosto, un ospite di prestigio del cinema italiano: Stefano Fresi. Il compositore e attore romano, sarà presente nel programma della kermesse organizzata dal Comune di Cerveteri, nella serata di sabato 22 agosto, alle ore 20:30, in occasione della proiezione de “Il Grande Passo”, film del 2019 non ancora uscito nelle sale cinematografiche e sotto la regia di Antonio Padovan.

Nato a Roma nel 1974, Stefano Fresi esordisce sul grande schermo nel 2005, quando su richiesta di Michele Placido interpreta il ruolo de Il Secco nel film Romanzo Criminale. Tante e prestigiose le collaborazioni nella sua carriera. Nella sua filmografia, le interpretazioni in molti film di successo al botteghino tra cui, “Nessuno mi può giudicare”, “Viva l’Italia”, “Gli ultimi saranno ultimi” e “Ma cosa mi dice il cervello”.

“Anche nell’edizione di quest’anno il Cerveteri Film Festival potrà contare su una carrellata di ospiti di prestigio del cinema italiano – ha dichiarato il Sindaco di Cerveteri Alessio Pascucci – registi, attori, sceneggiatori, figure che nella loro  carriera hanno segnato, in qualche modo un pezzo della storia della filmografia nostrana. Oltre a Stefano Fresi, nei quattro giorni di rassegna si alterneranno tantissimi ospiti, tra cui Vincenzo Marra, regista del film ‘La Volta Buona’, Vitaliano Trevisan, il produttore Gianluca Curti e Francesco Crispino, studioso, documentarista e docente di linguaggio audiovisivo. Una quattro giorni interamente dedicata al cinema d’autore, che giunge alla sua terza edizione e che anche quest’anno sarà realizzata sotto la direzione artistica di Boris Sollazzo, giornalista e critico cinematografico”.

L’ingresso alle proiezioni è gratuito. È consigliata la prenotazione. Per informazioni contattare i numeri 0699552637 e 3534107535. Per l’accesso al sito archeologico è obbligatorio indossare la mascherina.