“I ritardi di Acea Ato 2 non li accettiamo più”

0
1078
Il presidente Luigino Bucchi

Riceviamo e pubblichiamo da Luigino Bucci, presidente del Comitato di zona di Borgo San Martino.

“I ritardi di Acea ato 2 non sono più tollerabili, il Sindaco Pascucci, se necessario, intervenga anche per vie legali per tutelare i sui cittadini e l’inutile spreco di acqua potabile che a volte danneggia la viabilità e il decoro urbano. Nella Zona di Ceri-Borgo San Martino sono state segnalate due rotture dal mese di marzo 2016, ma nonostante i ripetuti solleciti effettuati anche da parte dell’amministrazazione comunale a tutt’oggi nessuna riparazione è stata effettuata. Le rotture segnalate: Campo di Bocce Via di Ceri 142 utenza intestata al Comune di Cerveteri e tubazione nei pressi del Fontanile di San Martino, lungo una strada sterrata accessibile da Via Reggello. Idem per il rimborso economico richiesto in pubbliche riunioni. A seguito delle diverse sospensioni del servizio di erogazione dell’acqua nell’estate 2015, si verificava che i contatori dell’acqua in virtù del passaggio dell'aria durante la fase di ripristino del servizio registravano svariati mc di acqua mai erogata, per non parlare dei danni commerciali arrecati alle varie attività produttive del comprensorio. In più occasioni dichiara Luigino Bucchi: – Acea ato2 , anche per bocca del Sindaco Pascucci con la quale il Comitato di Zona di Borgo San Martino ha continuato ad avere contatti anche dopo il consiglio comunale aperto alla quale erano presenti Dirigenti e tecnici di Acea ato2 (8/8/2015) a fatto intendere in un intervento risolutore e una quntificazione dei danni per un eventuale riaccredito in bolletta, ma al soprallugo di un funzionario incaricato che risulta essersi recato da alcuni utenti a fare delle imprecisate verifiche, non ha fatto seguito alcunchè. Il pesce grosso ha avuto un altra volta la meglio sul pesce piccolo?

Luigino Bucchi