Referendum, “Santa Marinella per il Bene Comune” esulta

0
544
Santa Marinella

REFERENDUM: ARRIVA L’UFFICIALITA’!
I 5 referendum sono stati tutti validati dagli uffici comunali.

Ci sono voluti oltre 3 mesi ma ora il risultato storico ottenuto dal Comitato dei cittadini per i referendum “Santa Marinella per il Bene Comune” è ufficiale. Per la prima volta nella nostra città i cittadini potranno esprimersi su decisioni che riguardano e riguarderanno la loro vita e quella dei loro figli. Gli uffici comunali hanno ufficializzato il numero, ampiamente superiore a quello richiesto, e la validità delle firme presentate. Il documento era disponibile da molto tempo, visto che è datato 13.05.2021, ma è stato comunicato e reso pubblico soltanto oggi. Nel frattempo il Sindaco, informato e a conoscenza dei risultati, ha continuato la sua campagna denigratoria basata su falsità e bugie relativamente all’esito della raccolta. Campagna denigratoria che è continuata anche ai danni di alcuni volontari del Comitato che questa mattina hanno manifestato per chiedere conto dell’ambiguo atteggiamento dell’amministrazione e che ovviamente sono diventati vittime degli ennesimi insulti del primo cittadino.
Finalmente i cittadini di Santa Marinella possono festeggiare. Hanno riconquistato il diritto di essere protagonisti della vita pubblica e sociale della propria città. Quello che dovrebbe rappresentare la normalità, qui da noi rappresenta un risultato importantissimo. Per troppo tempo la volontà degli abitanti è stata subalterna agli interessi personali degli amministratori politici. Tutte le decisioni sono sempre state prese da pochi intimi chiusi nelle stanze del potere. Santa Marinella deve essere orgogliosa. Finalmente anche nella nostra città sta nascendo una coscienza critica che ha spinto tantissime persone a esporsi per rivendicare il diritto di partecipare. Neanche il periodo peggiore che si possa ricordare ha fermato la voglia di democrazia. Il desiderio di influire sulle decisioni che contano è stato più forte della paura e delle minacce ricevute.
La raccolta di firme ha già spinto l’amministrazione a rivedere alcune decisioni: i parcheggi a pagamento, già inseriti in bilancio come concessi a una società privata, saranno assegnati alla Multiservizi. Le ultime dichiarazioni del Sindaco fanno ipotizzare che anche le idee di privatizzazione della farmacia comunale verranno rivedute. In più in città finalmente si è capito che esiste un modo alternativo di governare, quello che mette l’interesse della collettività davanti all’interesse privato. Il Comitato e’ composto da forze eterogenee ma che hanno saputo convivere e portare avanti una battaglia per il bene dei cittadini. La cittadinanza ha raccolto l’appello e ha partecipato con passione. L’unica nota stonata e stata l’atteggiamento ostruzionistico dell’amministrazione, ferma a un vecchio modo di vedere la politica. Le crepe che la Giunta Tidei sta mostrando ogni giorno più vistose, sono il risultato anche di questo.
Forte di questo ulteriore risultato, il Comitato dei cittadini per i referendum “Santa Marinella per il Bene Comune” andrà avanti. Il prossimo obiettivo sarà quello di spingere il Sindaco a stabilire la data della consultazione che deve essere fissata in una domenica compresa tra il 1 ottobre e il 30 novembre. Non sarà una partita facile. Santa Marinella, però, ha dimostrato di avere gli anticorpi per questo tipo di politica che non gradisce più e di essere stanca di venir spremuta economicamente  come un limone.

Il Comitato dei cittadini per i referendum

“Santa Marinella per il Bene Comune”