CERVETERI, CIMITERI: SINDACA, ORA CHE SI FA?

0
630
la sindaca Gubetti intende fare il cimitero?
Gubetti e il problema dei cimiteri a Cerveteri

APPURATO CHE LA SOVRAINTENDENZA NON AVREBBE POSTO NESSUN OSTACOLO ALL’AMPLIAMENTO DEL CIMITERO ESISTENTE (Prot. n. 0036257 10/10/2013)

GLI STRAFATTI di Toni Moretti

È passato del tempo da quando si parlava del cimitero. C’era il sindaco Pascucci, Alessio, e il suo vice era Giuseppe Zito, quando, per l’incessante carenza di posti ove poter consentire ai defunti l’eterno riposo, ed il presunto intralcio della Sopraintendenza a concedere autorizzazioni, per motivi archeologici a procedere ad un ampliamento di quello esistente, si elaborò un “piano” modernissimo di realizzarne uno nuovo. Questa volta privato, in project financing, opera che avrebbe realizzato una società appositamente costituita.
Il fattaccio fu, come ampiamente riportato dalla stampa, che il sito del nuovo cimitero fu individuato in un terreno che è stato oggetto di una grossa speculazione nella compravendita, in quanto riacquistato a circa il doppio della cifra investita da un acuto acquirente. Terreno che però non è risultato idoneo in quanto zona soggetta ad allagamenti e frane. Successe che compiuto questo atto, fu la stessa società proponente a non presentarsi al bando di gara facendo saltare l’appalto e tutto rimase fermo lì.
Cambia il sindaco ma non cambia la necessità dei posti per la sepoltura.
La sindaca Elena Gubetti, che ha più volte dichiarato di amministrare in continuità con l’operato dell’ex sindaco Pascucci, dica come intende procedere ora che si è scoperto che gli “attenti,” “qualificati “ed “efficienti” funzionari di Pascucci non lo avevano avvertito che la sovraintendenza non avrebbe posto nessun ostacolo all’ampliamento del cimitero esistente. Procederà all’ampliamento visto che l’operazione del project financing ha già reso qualche casa ai vivi pur correndo il rischio di portare a bagno i morti?