RACCOLTA DI FIRME PER L’UNIONE POPOLARE DI LUIGI DE MAGISTRIS

0
458
APPUNTAMENTO VENERDI’ 12 E MARTEDI’ 16 AGOSTO ALLA CASA DEL POPOLO

La raccolta di firme per consentire alle liste di Unione Popolare di presentarsi alle elezioni continua. Gli attivisti delle tre forze che compongono l’unione il cui capo politico è l’ex sindaco di Napoli Luigi De Magistris, continueranno con la raccolta anche venerdì 12 e martedì 16 agosto presso la Casa del Popolo di Ladispoli, in via Rimini 10, nelle adiacenze della Stazione Centrale. L’orario in cui sarà possibile firmare è dalle 18 alle 20.30.
La raccolta firme procede spedita in tutta Italia ed è solo grazie all’impegno dei militanti che riusciremo a chiudere tutto per presentarci alle elezioni politiche del 25 settembre come forza antagonista e antisistema.
Mentre tutti i partiti che hanno sostenuto il governo Draghi si sono fatti una leggina per non raccogliere le firme, Unione Popolare è costretta, nella sola settimana di Ferragosto, a raccogliere oltre 50.000 firme solo per poter avere il simbolo sulla scheda elettorale. Un vulnus di democrazia che grazie alla nostra capacità di organizzazione sul territorio stiamo superando alla grande.
Raccogliere le firme è un atto di democrazia, che non impegna i firmatari ma che serve solo a garantire la presenza alle elezioni. Per questo tante personalità del mondo della politica, dello spettacolo, dello sport, dell’impegno civile, dell’associazionismo, ci stanno dando una mano. L’ultimo appello a firmare per Unione Popolare, in ordine di tempo, è arrivato da Salvatore Borsellino, fratello di Paolo Borsellino di cui pochi giorni fa si è ricordato il 40esimo anniversario della strage in cui il giudice antimafia morì insieme alla sua scorta in via D’Amelio.

Luigi de Magistris

“Io non vi chiedo – scrive nel suo appello Salvatore Borsellino, portavoce del movimento delle Agende Rosse – un impegno politico né un voto per un partito, vi chiedo però un aiuto per permettere, all’unico partito a cui viene chiesto di raccogliere le firme, di non essere escluso dalla competizione elettorale: Unione Popolare , il cui leader è Luigi De Magistris e nelle cui liste, se potranno essere presentate, saranno candidate due tra le pochissime persone che potranno, in un parlamento in balia delle destre, portare avanti quello che resterà della lotta antimafia, si tratta di Piera Aiello, la testimone di giustizia ex parlamentare del M5s, e Mario Bruno Belsito. L’aiuto che ci chiedono è esclusivamente quello per organizzare banchetti per la raccolta delle firme e la possibilità, quindi, di potere esprimere anche la loro voce. Niente altro”.