Pre-morte: “Come ha cambiato la mia vita”

0
496
pre-morte

Serenella Ballore: “ho visto la luce”

Sentirsi compenetrati da una grande luce, avvolti dalla musica, pervasi da una gioia indicibile in piena assenza di dolore. E’ così che Serenella Ballore descrive la sua esperienza di pre-morte. A 33 anni la sua vita è cambiata. Ora è in “missione” per diffondere amore, autostima, condivisione. Pochi attimi, non quantificabili, le hanno mutato l’esistenza rendendola consapevole del suo ruolo nel mondo, presente, passato e futuro.

Tutto comincia a Numana, nelle Marche, in un 19 agosto di molti anni fa. La comitiva è in spiaggia. Hanno appena pranzato. Serenella ha appena mangiato una fetta d’anguria, molto gelata. Ad un certo punto si allontana. Sale sul materassino ed entra in acqua a prendere il sole. Lentamente una congestione l’assale. Comincia a stare male, ma non riesce a parlare, intanto un’onda la ribalta. Finisce sul bagnasciuga, ma nessuno le si avvicina. Passano ore. Serenella sta sempre più male, ma nessuno interviene. Arriva poi l’ora del caffè. Un amico le si avvicina per chiederle se ne voglia uno, a quel punto è evidente che Serenella sta male, molto male. Ma passa altro tempo prima che un medico disponga il suo trasporto in ospedale ad Ancona. Ed è qui nella sala dell’ospedale che il cuore di Serenella si ferma. Lei dall’alto vede i medici che si affannano sul suo corpo intenti a rianimarla. Non ha più i dolori di prima. Riesce a vedere attraverso i muri. I medici che escono vanno in altre stanze e poi rientrano là dove il suo corpo giace. Ora si sente bene. Ad un tratto viene attratta da una grande luce bianchissima. “E’ come se quella luce mi inglobasse” dice “a parole umane la potrei definire amore”. Arriva poi una “musica celestiale. Vedo la musica, sento i colori, una sensazione di espansione, di connessione col tutto”. Due fasci di luce, come due fiamme, le si avvicinano, una luce viola ed una azzurra. Le due luci le parlano “mi dicono: sei nel regno di mezzo, tra il cielo e la terra, per te è venuto i momento di fare una scelta”. Serenella non è spaventata. Poi le luci le dicono: “ora ti faremo vedere le perle che hai forgiato in questi 33 anni”. Come su un grande schermo Serenella comincia a vedere scene della sua vita. Quattro o cinque scene, non di più. “Vedo quando ragazzina passavo le giornate con gli scout, con la mia squadriglia, in condivisione con la natura”. Ed ancora “il giorno della cresima, lo schiaffo di Cristo”. Comprende che è necessario riconoscere la natura come maestra di vita e soprattutto “comprendo che la vita è un luogo per la nostra evoluzione”.

pre-morte
Serenella Ballore

Evidentemente, capisce Serenella, quei miei 33 anni, con quelle poche scene che le due luci le stanno mostrando, stanno a significare che la sua vita non ha determinato una grande fase evolutiva. Capisce la lezione che ogni essere umano va sulla terra come ad una scuola di vita, che le esperienze possono essere fatte per saldare i propri debiti. Poi le luci le dicono “Vedi tu sei unica ed irripetibile”, “Ti chiamerai Ombretta”, “Tu tornerai sulla terra” e per convincerla le fanno vedere il figlio di 5 anni. “Alla vista di mio figlio rientrare nel mio corpo è stato un tutt’uno”. Prima di tornare le luci parlano ancora “la terra è pronta per un grande salto quantico, è pronta per entrare nella quinta dimensione e tornare al punto zero”, “tu sei una pioniera e come te ci sono tanti esseri umani che stanno operando per portare a compimento questo cambiamento”. Serenella piange di commozione. Rientrata nel corpo tenta di raccontare quanto successo ai medici che la stavano rianimando, ma le sue parole sembrano assurde.

Ci vorrà del tempo prima che Serenella, in piena consapevolezza della missione che le è stata affidata, torni a parlare della sua esperienza di cosiddetta “pre-morte”. Ma quelle fiamme di luce, tinte di viola ed azzurro, non l’hanno abbandonata. Oggi lei li chiama i suoi “angeli” e sono loro che, costantemente standole a fianco, la aiutano in un percorso di studio, di vera e propria formazione alla quale lei dopo quegli attimi si è votata, abbandonando il suo lavoro d informatore scientifico, di manager, di donna in carriera. La sua vita ora si svolge in linea con l’esperienza fatta, nel rispetto della terra e della natura, nel rispetto della individualità di ognuno, nella consapevolezza di un mondo in continuo cambiamento e in continua evoluzione verso la compenetrazione con il tutto. Nel cammino di questa vita Serenella vede e riconosce guardandoli negli occhi chi come lei è informato di questa missione. Da allieva oggi, dopo vari anni, è come un coach che, avvalendosi di varie discipline, cerca di rendere consapevoli i propri interlocutori del messaggio di amore e di consapevolezza della propria specifica individualità.

Conferenze, corsi, dirette social come quelle su S.U.M. (Supporto Umano Motivazionale) Gioia Tv, libri tra cui “Tu sei unico e irripetibile” e il nuovo libro “Tu sei una Stella: Le Cinque porte dell’amore” corredato di carte che centellinano messaggi di armonia e amore, sono oggi la sua quotidianità, la sua missione, in questa vita che è di passaggio in una continua trasmigrazione, in una dimensione in cui spazio e tempo non esistono, dove ad accompagnarla sono i suoi “angeli”.

“Amo – spiega Serenella – ricordare ad ogni essere umano: tu sei unico e irripetibile ed hai un compito unico e irripetibile, svegliati. Tu sei una Astrella, sei luce che fa esperienza nella materia, accenditi”. Recenti rilevazioni scientifiche soccorrono la sua missione come il progressivo sviluppo delle esperienze quantiche e il cambiamento della frequenza vibrazionale della terra.
Il cammino continua incessante. Questa è la storia di Serenella…

Graziarosa Villani