“Potate gli alberi in via Anzio a Ladispoli”

0
910
foto generica

Riceviamo e pubblichiamo dalla Associazione Culturale “Donna” di Ladispoli.L’Associazione Culturale “Donna” di Ladispoli, rappresentata dalla Presidente Maria Teresa Corrao e l’Associata Fondatrice Andreina Carilli – Delegata al verde ed all’alberature, comunicano che cittadini residenti nel Comune di Ladispoli (Roma) in via Anzio, hanno chiesto gentilmente per le vie brevi di interessarsi dello stato in cui versa da diverso tempo la citata via Anzio a Ladispoli (Roma). A tal proposito si comunica, che la suddetta via Anzio a Ladispoli (Roma) è caratterizzata dalla presenza di una consistente vegetazione, fronde di alberature che coprono i lampioni e che, in particolare, nelle ore serali consentono una scarsa la visibilità, in un contesto ove peraltro il manto stradale risulta abbastanza dissestato. In merito alla descritta situazione, non si può escludere, presumibilmente che la stessa sia il frutto della mancata manutenzione da parte degli addetti ai lavori, in quanto i residenti della citata via Anzio a Ladispoli (Roma) si domandano:”A chi spettano effettivamente i lavori per la situazione sopra descritta?”. Gli abitanti di via Anzio a Ladispoli (Roma), chiedono ove nulla osti, agli Organi Istituzionali competenti/Addetti ai Lavori, che sarebbero opportune le operazioni di manutenzione, da effettuarsi periodicamente e costantemente, in quanto i cittadini che transitano a piedi o con automezzi, in caso di forte vento, visto il tornado del 06 novembre 2016 e vista la scarsa visibilità, potrebbero rischiare che le suddette fronde delle alberature presenti, possano improvvisamente rompersi/staccarsi e ripercuotersi inesorabilmente sui malcapitati cittadini passanti a piedi o nelle autovetture in transito, sulle autovetture parcheggiate e/o sopra le abitazioni limitrofe.L’Associazione Culturale DONNA di Ladispoli (Roma), ringrazia per l’eventuale piccolo spazio concesso.

Associazione Culturale “DONNA”

                                                                                                                        La Presidente

                                                                                                                Maria Teresa Corrao