Patrick Zaki, atteso l’esito dell’udienza sul rinnovo o meno della custodia cautelare

0
469
patrick zaki
Patrick Zaki in una foto tratta dal profilo Twitter della ong Eipr di cui l'attivista egiziano, che studia all'Univrsità di Bologna, fa parte, Roma, 4 Dicembre 2020. TWITTER EIPR
+++ ATTENZIONE LA FOTO NON PUO ESSERE PUBBLICATA O RIPRODOTTA SENZA LAUTORIZZAZIONE DELLA FONTE DI ORIGINE CUI SI RINVIA +++ ++ HO - NO SALES, EDITORIAL USE ONLY ++

I giudici del Cairo devono decidere se liberarlo o rinnovare la detenzione preventiva per altri 45 giorni.

Atteso l’esito dell’udienza conclusa ieri per la scarcerazione di Zaki, informa il legale del ragazzo, Hoda Nasrallah. É passato quasi un anno dall’arresto dello studente dell’università di Bologna all’aeroporto del Cairo “speriamo davvero che quasi 12 mesi di detenzione arbitraria e immotivata possano essere sufficienti per la giustizia egiziana”,  il commento del portavoce di Amnesty Italia Riccardo Noury.
Lo studente è stato arrestato il 7 febbraio 2020 all’aeroporto della capitale egiziana con l’accusa di propaganda terroristica su Facebook. Da quel giorno è rinchiuso nella Sezione Scorpion II del carcere di Tora, riservata ai prigionieri di coscienza. “Come ogni volta”, ha detto Nasrallah, l’avvocato oggi si recherà in Procura per apprendere la decisione del giudice. (Ansa)