Il Sindaco Tidei querela Baldacci

0
1754
massimiliano Baldacci

La replica di Massimiliano Baldacci. «Il Sindaco Tidei querela Baldacci, un tentativo penoso di azzittire chi dissente civilmente»

 

Massimiliano Baldacci – “Ho appreso dagli organi di stampa della iniziativa del Sindaco Tidei – non nuovo ad iniziative di questo genere, di dare mandato al suo avvocato (suo o del Comune non si sa, cosa non indifferente visto chi paga) di presentare una querela nei miei confronti in qualità di animatore (non faccio compleanni, matrimoni e prediciottesimi) di una sedicente associazione Terre Vive. La mia attività sociale e metapolitica, è però nota per essere informata dalla “impersonalità attiva”, quindi non caratterizzata da un personalismo esasperato di cui si nutre evidentemente l’Avvocato Tidei; motivo per il quale – a differenza della sua cifra stilistica – non è mai attaccato da me sul piano personale ma sempre per la funzione politica e istituzionale che svolge. Per tale motivo – oltre a sorridere per la quantità di inesattezze relative alla mia appartenenza a “frange estreme di destra sociale” e scarsezza di consensi alle elezioni comunali, senza avervi peraltro mai partecipato – sorprende il fatto per il quale, pur non avendo alcuna consenso o rilevanza politica secondo Lui, mi voglia estromettere dai media, investendomi però di tanta importanza fino a minacciarmi con mandati di querela. Per quale motivo poi, lo sa solo lui.

Aspetto quest’ultimo particolarmente miserevole; quando si arriva ad utilizzare la querela come una clava per intimidire o isterilire gli avversari politici, si raggiungono apici di squallore imbarazzante. Le vicissitudini giudiziarie per i cittadini normali sono solo perdite di soldi, tempo ed energie – aspetto su cui gioca chi campa di politica da cinquant’anni – per tale motivo, sia chiaro, non è con ciarabattole di questo genere che le mie posizioni politiche cambieranno di un millimetro nei suoi riguardi. A titolo di inventario, non ritengo che darmi del “personaggio squallido e senza dignità politica” sui media sia stata una ideona. Le questioni personali le lascio a lui, il senso civico e l’amore per la polis in un quadro di verità e giustizia, per me sono molto più importanti di queste intimidazioni di latta”.

Massimiliano Baldacci